Voyager 2 si trova attualmente nello spazio interstellare a quasi 20 miliardi di km dalla Terra, ma il 21 luglio la NASA ha perso i contatti con la sonda spaziale a causa dell’errore umano. Dopo interminabili giorni di assoluto silenzio il JPL ha finalmente captato un segnale dal cosmo.

La NASA ha captato un debole segnale della Voyager 2

Un errore in una sequenza di comandi inviati dal team del JPL che controlla la sonda ha portato a un disallineamento di due gradi tra l’antenna della Voyager 2 e quelle sulla Terra, compromettendo le comunicazioni tra la sonda e il team di controllo missione.

Voyager 2 è programmata per ripristinare il suo corretto allineamento con la Terra più volte nel corso dell’anno, ma la prossima occasione è attesa per il 15 ottobre.

Durante la scansione del cielo, nella giornata di ieri le antenne della rete Deep Space Network hanno captato la portante di trasmissione della Voyager 2, un segnale che dovrebbe significare che la sonda sta ancora trasmettendo, ma a causa del disallineamento dell’antenna il segnale non è abbastanza chiaro per essere decodificato.

I tecnici stanno tentando comunque di inviare un segnale alla sonda spaziale per riallineare l’antenna, tuttavia le probabilità che questo possa essere ricevuto e interpretato dalla Voyager 2 sono molto basse.

Potrebbe interessarti: La NASA si lancia nel futuro con nuovi servizi per tutti

Offerta

Apple iPhone 15 (128 GB)

749€ invece di 979€
-23%