I carichi di lavoro dei sistemi di intelligenza artificiale generativa vengono solitamente processati nel cloud, il che può comportare un aumento dei costi per i fornitori di software per via degli elevati requisiti di elaborazione.

Dato che l’intelligenza artificiale sarà ovunque, Intel punta tutto sui nuovi processori Meteor Lake che integreranno la grafica Arc e una VPU per gestire i carichi di lavoro più impegnativi.

Offerta

Apple iPad Pro 11'' (M4)

Ddisplay Ultra Retina XDR, 512GB, fotocamera frontale orizzontale da 12MP, fotocamera posteriore da 12MP, scanner LiDAR, Wi-Fi 6E

1199€ invece di 1469€
-18%

Meteor Lake è la prossima generazione di CPU Intel ed è la prima ad essere basata sul processo Intel 4 sfruttando anche la tecnologia di packaging Foveros di Intel in un design in stile chiplet, in cui i diversi componenti del processore sono realizzati in settori separati.

Intel Meter Lake

Questo design permette una gestione avanzata dell’alimentazione e consente a ciascuno dei settori di essere indirizzato individualmente per svolgere carichi di lavoro specifici relativi all’intelligenza artificiale in modo molto più efficiente di quanto potrebbe fare una CPU generica o persino una GPU, consentendo quindi di processarli localmente, anziché tramite cloud, con un minor consumo energetico.

Come dimostrazione Intel ha generato delle immagini utilizzando l’IA Stable Diffusion all’interno di GIMP sulla piattaforma Meteor Lake. La generazione di un’immagine complessa basata su una descrizione testuale ha impiegato circa 20 secondi sfruttando CPU, GPU e VPU.

Intel deve ancora condividere i dettagli sulla disponibilità dei processori Meteor Lake o specifiche relative a CPU e GPU, ma è chiaro che la società si focalizzerà sull’intelligenza artificiale, visto come si sta instradando l’intero settore IT.

Potrebbe interessarti: CPU AMD vs Intel, caratteristiche, pregi, difetti, benchmark e quale scegliere