In occasione del CES 2023 di Las Vegas, Sony ha presentato un nuovo progetto, si chiama STAR SPHERE e il suo scopo è quello di consentire a chiunque di scattare fotografie dallo spazio, grazie ad un innovativo sistema di telecamere satellitari controllabili dall’utente. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

STAR SPHERE di Sony permetterà a chiunque di scattare fotografie dallo spazio, dando sfogo alla propria creatività

Se vi affascina tutto ciò che c’è là fuori, oltre il nostro pianeta, avete già diversi strumenti a disposizione per saziare la vostra curiosità; esistono infatti diversi telescopi il cui fine è perlustrare le profondità dello spazio, così come alcuni servizi dedicati all’astrofotografia. Tutto ciò però è pensato per guardare oltre il nostro pianeta, e se volessimo scattare delle fotografie della Terra dallo spazio, non avremmo attualmente molte possibilità; Sony però ha voluto dedicare i propri sforzi per rendere possibile tutto questo.

STAR SPHERE è il nuovo servizio di Sony (non ancora attivo) che si pone lo scopo di rendere la fotografia dallo spazio fruibile a chiunque, basterà infatti registrarsi al servizio per poter effettuare riprese video o fotografie uniche. Il servizio è composto da due livelli differenti, il piano base consentirà agli utenti registrati di seguire il satellite durante la sua orbita predefinita, permettendo loro di scattare foto e registrare video in qualsiasi momento per uso personale. Il secondo piano, che avrà presumibilmente un costo maggiore, darà agli utenti la possibilità di prenotare, per 90 minuti, un’orbita esclusiva, avendo così modo di controllare la data, l’ora,  la direzione, lo zoom e l’angolazione della telecamera.

Il satellite orbiterà tra i 500 e i 600 Km, saranno disponibili 16 diverse orbite tra cui scegliere e ogni utente avrà 10 minuti di tempo a disposizione, durante i quali sarà possibile scattare 50 fotografie o girare 30 secondi di video.

Sony STAR SPHERE

Offerta

Apple iPhone 15 (128 GB)

749€ invece di 979€
-23%

Un ruolo fondamentale è ovviamente ricoperto dalla tecnologia fotografica che verrà utilizzata, grazie alla quale Sony sarà in grado di mostrare i progressi compiuti nella tecnologia dei sensori e dell’ottica; verrà utilizzato un sensore per fotocamera full frame 35 mm sviluppato e realizzato dall’azienda stessa, insieme a un obiettivo Sony 28-135 mm f/4. L’utente avrà facoltà di impostare l’apertura, la velocità dell’otturatore e la compensazione dell’esposizione, proprio come farebbe con una fotocamera consumer.

Il nuovo servizio STAR SPHERE inizierà ad essere disponibile nel corso del 2023, con delle prove tecniche iniziali riservate a Stati Uniti e Giappone, il progetto inoltre beneficia della collaborazione con l’Università di Tokyo e JAXA per sviluppare e gestire i sistemi satellitari e di terra, nonché per la successiva commercializzazione del servizio.

Potrebbe interessarti anche: Dopo 50.000 anni torna la cometa C/2022 E3 (ZTF), forse visibile a occhio nudo