Magari è qualcosa che non è ancora molto diffuso nel nostro Paese, ma in altre parti del mondo i Chromebook vengono utilizzati parecchio a livello scolastico, proprio per questo motivo Google lavora costantemente per migliorare ed implementare nuove funzionalità rivolte all’ambito educativo in Chrome OS.

Big G ha annunciato alcune novità in arrivo con la prossima versione di Chrome OS, la 103, vediamo cosa bolle in pentola.

Offerta

Samsung Galaxy Book3, 16/512 GB

15.6'' FHD, Intel Core i5-1335U 13th gen, 16GB RAM, 512GB SSD, Windows 11 Home, Graphite

529€ invece di 709€
-25%

Una nuova app Screencast in Chrome OS

Google rilascerà una nuova app Screencast per permettere a studenti e insegnanti di registrare e modificare video, siano essi lezioni, esercitazioni o semplici dimostrazioni. Con la nuova app sarà possibile registrare lo schermo, ritagliare video e condividerli, ma saranno disponibili anche controlli più avanzati: ad esempio dopo aver registrato un video, gli utenti avranno la possibilità di aggiungere elementi a quest’ultimo, in modo da arricchire il contenuto di turno.

Con i dispositivi dotati di display touch, sarà possibile anche disegnare sui video, utilizzando sia le dita che le apposite penne; tutti i file modificati saranno facilmente accessibili da parte di tutti gli altri utenti attraverso Google Drive.

Nuova funzione moderatore per il cast di contenuti

Un’altra nuova funzionalità è questa volta dedicata agli insegnanti, avranno infatti a disposizione una nuova funzione di moderazione del cast; l’educatore potrà offrire agli studenti la possibilità di condividere il proprio schermo con l’intera classe, senza interruzioni da parte di altri. Il nuovo strumento permette agli insegnanti di impedire ad altri di trasmettere contenuti, grazie all’utilizzo di un codice di accesso sicuro per poter trasmettere al display centrale della classe.

Nuove funzioni educative anche per Google Meet

Diverse novità sono in arrivo anche per Google Meet, sarà infatti possibile:

  • Trascrivere automaticamente le riunioni di Meet in un documento Google, avendo dunque una registrazione scritta delle riunioni
  • Si potranno ospitare live streaming direttamente su YouTube da Google Meet, con la possibilità di integrare il contenuto con sondaggi e domande per aumentare il coinvolgimento
  • Sarà disponibile una nuova modalità picture in picture per Meet, così da poter tenere d’occhio le riunioni mentre si fa qualcos’altro
  • Gli amministratori avranno a disposizione nuovi controlli con i quali potranno stabilire quali utenti possono creare sondaggi, condividere il proprio schermo o utilizzare la funzione lavagna

Infine Big G ha anche annunciato l’arrivo, atteso per il mese prossimo, di una nuova versione beta di Read Along per il web (attualmente è infatti solo disponibile come app Android), applicazione dedicata ai bambini che si prefigge lo scopo di aiutarli ad imparare a leggere con l’utilizzo di storie e sfide da completare.

Potrebbe interessarti anche: Cavo USB sbagliato? Ci pensa Chrome OS ad avvisare col nuovo aggiornamento