Home News Sanzioni agli esercenti che non accettano i pagamenti digitali tramite POS

Sanzioni agli esercenti che non accettano i pagamenti digitali tramite POS

0

Il Governo Draghi vuole dare un’altra stangata all’evasione fiscale e per farlo sta pensando a nuove misure da mettere in atto nei confronti dei negozianti, con lo scopo di ridurre l’evasione complessivamente del 15%.

Sanzioni a chi rifiuta i pagamenti digitali tramite POS

L’idea, in sostanza, è quella di applicare delle sanzioni agli esercenti che si rifiutano di accettare i pagamenti digitali, ovverosia tramite l’utilizzo del POS, mettendo in campo oltre 60 nuove azioni, una ventina delle quali da attuare già entro la fine dell’anno in corso. Per far sì che questo sia possibile, il Governo sta pensando anche di inasprire i controlli nei confronti degli esercenti da parte delle forze dell’ordine

Il Codacons si è immediatamente espresso sulla questione appoggiando l’idea del Governo Draghi: “In Italia c’è una situazione paradossale, ancora oggi numerosi negozianti in tutta Italia,  pur possedendo il Pos, impediscono ai clienti di pagare con moneta  elettronica, consapevoli che non andranno incontro ad alcuna multa”.

Ora come ora non c’è nulla ancora di concreto e definitivo, tuttavia queste nuove misure sono già contenute nel piano riforme a cui il Governo sta lavorando e questo significa che ne sapremo di più entro breve tempo.