Home News Richieste per il Bonus TV con rottamazione fino a 100 euro: al...

Richieste per il Bonus TV con rottamazione fino a 100 euro: al via il 23 agosto 2021

0

Le richieste per il Bonus TV fino a 100 euro con rottamazione, applicabile anche ai decoder, potranno essere inoltrate a partire dal 23 agosto 2021.

Bonus TV con rottamazione: si parte il 23 agosto 2021

Questo bonus statale, pensato chiaramente in funzione dello switch-off del digitale terrestre di prima generazione e del passaggio al nuovo DVB-T2, rimane valido e ha una data ben precisa, anche se nel frattempo lo switch-off della “vecchia” TV digitale è stato rimandato al 2023.

Come vi avevamo già spiegato in precedenza, a rendere particolare questo Bonus TV è l’ampiezza del potenziale pubblico al quale si rivolge, infatti non sono previsti limiti legati a determinate fasce di reddito, bensì un’apertura a tutti i nuclei familiari che risultino in regola con il pagamento del canone Rai.

Questo vuol dire che ogni famiglia potrà avvalersi del bonus in argomento in caso di rottamazione, al quale le sole famiglie con ISEE fino e non oltre a 20.000 euro potranno aggiungere anche il bonus dedicato da 50 euro. La data del 23 agosto 2021, però, è rilevante anche in relazione a quest’ultimo bonus, che andrà incontro ad una riduzione a 30 euro.

Bonus TV con rottamazione fino a 100 euro: come funziona

Dal momento che la data di riferimento non è poi così lontana, può tornare utile effettuare un sintetico riepilogo del meccanismo di funzionamento, e dunque di assegnazione, del Bonus TV con rottamazione fino a 100 euro.

Come si evince dalla terminologia impiegata, conditio sine qua non per avere diritto al bonus statale in argomento è quella di rottamare un TV o un decoder di vecchia generazione, acquistato prima del 22 dicembre 2018 (la data di acquisto dovrà essere autocertificata). Naturalmente questa data non garantisce che il prodotto vecchio non sia già compatibile con DVB-T2 HEVC Main10, insomma un controllo ai canali test 100 e 200 è sempre consigliato.

L’adempimento di questa condizione dà diritto al suddetto bonus, che può avere una misura massima pari a 100 euro. Il Bonus TV, infatti, rappresenta uno sconto del 20% sull’acquisto di un nuovo apparecchio televisivo o su un decoder. A questo proposito, onde evitare fraintendimenti, si rende subito necessaria una precisazione: se si rottama un TV, si ha diritto allo sconto per acquistare un TV nuovo; se si rottama un decoder, si ha diritto al bonus sull’acquisto di un nuovo decoder. In sintesi: non è possibile rottamare un prodotto di una categoria e utilizzare il bonus per acquistarne uno nuovo dell’altra.

Quanti fondi ci sono per questo bonus? È cumulabile?

Questi due quesiti sono importanti per capire come muoversi e soprattutto con quanta rapidità farlo.

Per quanto concerne i fondi stanziati per finanziare il “Bonus TV con rottamazione fino a 100 euro”, il MiSE (Ministero dello Sviluppo economico) metterà complessivamente a disposizione 225 milioni di euro. In linea teorica, il contributo resterà valido e dunque ottenibile fino al 31 dicembre 2022, tuttavia, alla luce dei fondi disponibili – che non sono tantissimi –, non è inverosimile un esaurimento anticipato. Insomma, muoversi con prontezza potrebbe risultare decisivo per ottenere il bonus.

Passando al discorso relativo alla cumulabilità, come si è detto in precedenza, questa è perfettamente possibile: a partire dal 23 agosto 2021, i cittadini che si trovino nelle condizioni richieste (ISEE fino e non oltre a 20.000 euro) potranno ottenere sia il Bonus TV con rottamazione fino a 100 euro che il bonus TV riservato da 30 euro.

Acquisti online, autocertificazioni e accesso al bonus

Allo stato attuale, non sono state fornite indicazioni specifiche per gli acquisti online, ma in ogni caso dovrebbe essere possibile utilizzare il bonus in argomento anche per acquistare TV o decoder online.

Come si diceva poco sopra, sarà necessaria un’autocertificazione per attestare:

  • di essere in regola con il pagamento del canone RAI o esserne esentati;
  • di non aver usufruito di più bonus rottamazione nella stessa famiglia;
  • i possedere l’apparecchio rottamato da prima del 22 dicembre 2018.

Il modulo di autocertificazione non è ancora disponibile e dovrà essere portato con sé e compilato direttamente in sede di rottamazione del vecchio apparecchio presso un’isola ecologica autorizzata, oppure alla consegna al rivenditore di quello nuovo acquistato.

Cosa succede il 7 agosto 2021

Quella di domani, 7 agosto 2021, dovrebbe essere la data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto interministeriale, precedente la disponibilità online del modulo di autocertificazione. Per rottamazioni e acquisti scontati, comunque, occorrerà attendere il 23 agosto.

Sul sito ufficiale del Bonus TV – Decoder fino a 100 euro, è già possibile verificare i modelli compatibili inserendo i dati richiesti. Ecco il link a cui fare riferimento.

Leggi anche: migliori smart TV