Home Wearable Cuffie Nothing Ear 1 sarà il primo prodotto della nuova compagnia di Carl...

Nothing Ear 1 sarà il primo prodotto della nuova compagnia di Carl Pei

0

Con un post sul blog ufficiale di Nothing, la compagnia da lui fondata dopo aver lasciato OnePlus, Carl Pei ha annunciato quale sarà il primo prodotto lanciato nelle prossime settimane. Dovremo attendere il mese di giugno per scoprire Ear 1, che come potrete ben immaginare non sarà uno smartphone.

Nothing Ear 1 in arrivo a giugno

Nothing ha quindi deciso di debuttare sul mercato con un paio di cuffie di tipo true wireless, delle quali non è trapelata alcuna immagine se non il disegno stilizzato che vedete in copertina. Secondo Carl Pei c’è margine per introdurre novità anche in questo mercato, allo scopo di avvicinare maggiormente gli utenti alla tecnologia, senza puntare su nomi roboanti.

Per questo è stato scelto Ear 1, che sarà solo il primo di una serie di prodotti visionari che vedremo nel prossimo futuro. Se il design è ancora top secret, le cuffie Ear 1 sapranno combinare note di trasparenza e funzionalità evolute, con una forma destinata a diventare iconica. Questo sarà il punto di partenza che mostrerà il livello di perfezione a cui aspireranno i prodotti Nothing.

La scelta del nome non è stata difficile, Carl Pei non voleva nomi stravaganti che rendessero difficile l’identificazione del prodotto. Ear (orecchio in inglese) è un nome che evoca facilmente un paio di cuffie e non lascia spazio a interpretazioni di sorta.

Perché dunque scegliere un mercato in fermento e già ben direzionato come quello delle cuffie true wireless? Pei è convinto che si sia spazio per la differenziazione, ci sono troppi prodotti simili tra di loro, con gli utenti che si confondono facilmente e che invece vogliono poter scegliere qualcosa di unico, che aprirà la strada ad altri prodotti che saranno annunciati in futuro.

Per ora l’appuntamento è fissato per giugno, anche se manca ancora una data precisa. Scopriremo presto di che pasta sono fatte le Nothing Ear 1 e se sapranno rivaleggiare con i tanti big presenti sul mercato.