Home News Alcuni utenti lamentano un nuovo bug per gli smart speaker di Google

Alcuni utenti lamentano un nuovo bug per gli smart speaker di Google

0
Google Nest Mini

Si stanno moltiplicando in Rete le segnalazioni di possessori di Google Home Mini e Nest Mini secondo cui i propri smart speaker nelle ultime ore hanno subito una modifica per quanto riguarda il volume.

Secondo la maggior parte delle segnalazioni il volume degli altoparlanti intelligenti di Google è diminuito ma non manca chi sostiene che si sia invece alzato.

Google abbassa il livello del volume dei suoi smart speaker

Per esempio, un utente ha segnalato su Reddit di avere notato che il volume di default sui suoi dispositivi (un Nest Hub di seconda generazione e due Google Chromecast Audio) durante la notte è cambiato, nel senso che quello impostato a livello “3” emetteva un suono più basso, tanto da averlo dovuto alzare al livello “5”.

Pare che siano diversi gli utenti ad avere notato un cambiamento simile, soprattutto quelli che tengono il proprio smart speaker impostato su un volume meno alto (perchè ad esempio hanno bisogno di musica di sottofondo o perchè tengono l’altoparlante vicino al letto) e che, pertanto, si sono trovati costretti ad alzarlo per riuscire a sentire in modo adeguato i contenuti riprodotti (senza escludere la possibilità che qualcuno non sia riuscito a sentire la sveglia, con le inevitabili conseguenze del caso).

Al momento non è chiaro quanto sia diffusa tale nuova impostazione del volume né se si tratti di un bug oppure di una precisa scelta da parte del colosso di Mountain View ma è probabile che nelle prossime ore le segnalazioni continueranno ad aumentare.

La speranza è che il team di sviluppatori del produttore statunitense riesca a risolvere il problema (nel caso in cui si dovesse effettivamente trattare di un bug) o torni sui propri passi, riabilitando la precedente impostazione relativa al volume dei vari smart speaker commercializzati dall’azienda.

Potrebbe interessarti anche: la recensione di Nest Audio con Google Assistant