Fake email attacco spam

L’emergenza causata dalla pandemia di Coronavirus si sta rivelando l’occasione giusta per tanti truffatori per provare a sfruttare la paura o l’ingenuità delle persone per trarne profitto e l’ultimo episodio della serie riguarda dei falsi buoni spesa dei supermercati Coop.

Stando a quanto reso noto dalla Polizia Postale, infatti, in Rete è stata rilevata un’imponente attività di spam “mediante la diffusione di messaggi pubblicitari truffaldini inerenti una presunta attività sociale dei supermercati Coop”.

truffa buoni spesa Coop

Come funziona la truffa dei buoni spesa Coop

In particolare, i truffatori stanno facendo circolare il seguente messaggio: “Coop sta distribuendo generi alimentari gratuiti del valore di 250 euro per sostenere la nazione durante la pandemia di Corona. Sbrigati! Raccogli il tuo voucher GRATUITO qui: htpp://xxxxxxxxxxxx”.

L’obiettivo dei malfattori è convincere le vittime a cliccare sul link che le riporta su un falso sito della Società Coop e ad inserire i propri dati anagrafici per garantirsi il voucher da 250 euro.

Ovviamente la Società Coop non ha nulla a che vedere con tale truffa ed ha già presentato denuncia alla Polizia Postale di Bologna, invitando tutti i consumatori a consultare esclusivamente il proprio sito www.e-coop.it.

Il consiglio per evitare brutte sorprese è sempre quello di non cliccare sui link che vengono proposti ma digitarli dalla barra dell’URL, evitando peraltro di compilare moduli online con i propri dati personali.

Leggi anche: Come verificare se un e-commerce o un sito è affidabile