Cultura Tech

La copertura in fibra ottica di TIM aumenta ma le centrali connesse non tengono il passo

TIM Connect fibra

TIM ha di recente aggiornato la sezione di “Dati e Mappe” del portale rete.gruppotim.it dandoci l’opportunità di constatare a che punto è il colosso in termini di copertura in fibra ottica o comunque in ultra broadband (almeno 30 Mbps).

Copertura della fibra ottica in aumento a livello nazionale

Il dato più interessante è che a giugno 2018 la copertura ultra broadband nazionale ha raggiunto l’80% delle abitazioni, registrando un +3% rispetto a fine 2017. TIM ormai è sempre più avvicina ad offrire la propria fibra ottica (sia in prima persona che attraverso l’affitto in wholesale) in tutto Italia, creando una concorrenza molto ferrea ad Open Fiber.

Scendendo nel dettaglio, la copertura maggiore la si ha in Sicilia (88,75%), Puglia (87,5%), Lazio (86,5%), Liguria (85,3%), Campania (89,4%), Toscana (84,2%), Lombardia (82,4%), Calabria (82,2%) ed Emilia Romagna (80,3%). Mentre a livello provinciale svettano Milano, Prato, Barletta Andria Trani (BAT), Cagliari e Bari che superano il 94%.

Le centrali sono ancora il tallone d’Achille

Per far si che la fibra ottica che arriva a casa (FTTH) o al cabinet (FTTC) sia effettiva e che funzioni al meglio, è necessario che anche le centrali di gestione del flusso dati siano connesse in fibra ottica. Da questo punto di vista però, TIM ha ancora un tallone d’Achille.

FTTC, FTTB, FTTH e ADSL: differenze, vantaggi e svantaggi

Risalendo quindi la catena della fibra, notiamo che il numero di cabinet cablati in fibra (FTTC) ha raggiunto quota 97.540, ovvero il 64,5% del totale.

Per quanto riguarda le centrali con Optical Line Terminationa giugno 2018 sono 2505 e rappresentano il 24,2% del totale (+1,4% rispetto all’anno scorso).

Probabilmente ha preferito investire maggiormente nella stesura della fibra ottica nei vari comuni anche per via del maggior risalto in termini di marketing, relegando l’aggiornamento delle centrali a un obiettivo secondario.

Ricordiamo che Open Fiber invece non sta investendo i propri fondi così, dal momento che ha appena inaugurato un’infrastruttura backbone con tecnologia Zion di altissima qualità.

Fonte: Tomshw

Comments

TuttoTech, il tuo nuovo punto di riferimento per la tecnologia

2018 © TuttoTech.net di Mikhael Costa - MK Media S.r.l. c.r. - P.Iva: 08123000963 Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

To Top