VAR UEFA Champions League

Attraverso un annuncio ufficiale, abbiamo appreso che il VAR (Video Assistant Referees) sarà introdotto nella Champions League a partire dal prossimo anno e nell’Europa League dal 2020.

Una delle tecnologie che sta contribuendo maggiormente ad eliminare gli errori arbitrali nelle partite di Serie A è il VAR. Grazie ad esso, ogni azione che comporta un gol, un rigore, un’espulsione o un potenziale scambio di identità viene analizzata da un centro video comandato da un arbitro vero e proprio.

Il VAR sarà utilizzato nella UEFA Champions League dal prossimo anno 1

Dopo le prime partite dell’anno scorso in cui i tempi necessari per la verifica erano alti, l’AIA (Associazione Italiani Arbitri) ha ottimizzato al meglio il tutto riducendo di molto il tempo. Non a caso molti arbitri italiani sono stati chiamati ad “addestrare” i colleghi internazionali in occasione del Mondiale di Calcio di Russia 2018.

Ricapitolando l’utilizzo del VAR nelle competizioni europee gestite dalla UEFA, troviamo che:

  • In Champions League sarà introdotto dal 2019/2020
  • In Europa League sarà utilizzato dal 2020/2021
  • In Super Cup sarà utilizzato dal 20129
  • A EURO 2020 sarà presente
  • Alla fase finale della Nations League sarà introdotto nel 2021

Il presidente UEFA Aleksander Čeferin ha dichiarato: “Siamo fiduciosi che l’introduzione del Video Assistant Referees nell’agosto 2019 ci darà abbastanza tempo per mettere in piedi un sistema solido e addestrare i funzionari di gara per garantire un’efficace e riuscita implementazione del VAR nella UEFA Champions League, la competizione di club di punta del mondo.”