HDMI 2.1

Approvato qualche mese fa come lo standard che permetterà di usufruire di contenuti video in 8K e 10K mediante un singolo cavo, HDMI 2.1 è destinato ad arrivare nel 2019 sul mercato ma solo su poche TV di fascia alta. Questo almeno stando a quanto affermato dall’organizzazione che concede le licenze alla tecnologia HDMI.

Rob Tobias, presidente / CEO di HDMI Licensing Administrator (HDMI LA), ha abbozzato questa previsione presso la conferenza Sound & Vision organizzata a New York City dal gruppo per aggiornare la stampa sui progressi di HDMI 2.1 e 8K TV.

La funzione eARC (enhanced ARC) dello standard HDMI 2.1 estende l’ampiezza di banda del canale di ritorno audio (ARC) di un televisore da 1 Mbps a 38Mbps, lasciando ampio spazio per i formati audio object-based. La funzione eARC supporta infatti il PCM a otto canali 192kHz / 24-bit, nonché Dolby TrueHD e DTS HD Master Audio accoppiati con i coinvolgenti Dolby Atmos e DTS: X.

Per i video, HDMI 2.1 supporta una gamma di risoluzioni video e frequenze di aggiornamento superiori a quelle supportate da HDMI 2.0, tra cui 4K / 120 fps con profondità colore 12-bit, risoluzione 8K / 60fps e risoluzione 10K fino a 120 fps.

Mentre per il supporto delle nuove risoluzioni è necessario dotare le TV con dei chipset di nuova generazione, sul fronte della funzione eARC è possibile portarla su alcune TV sul mercato grazie a degli aggiornamenti firmware. Denon, Integra, Marantz, Onkyo e Pioneer hanno recentemente rilasciato aggiornamenti del firmware eARC per selezionati prodotti e Sony ha fatto lo stesso per alcuni dei suoi TV, sistemi home teathre e soundbar. Infine, Yamaha, Bose e Bluesound hanno pianificato anche gli aggiornamenti eARC su alcuni prodotti esistenti.

Ma lo standard HDMi 2.1 non è solo risoluzione e eARC. Proprio come quest’ultima, le funzionalità relative ai giochi “saranno adottate più rapidamente” rispetto ad altre funzionalità HDMI 2.1, ha affermato Tobias. “A partire dal CES di gennaio, saranno presenti molti prodotti con velocità di aggiornamento variabile (VRR), il Quick Frame Transport (QFT) e la modalità di latenza automatica (ALLM) per ridurre o eliminare il ritardo degli input e quindi migliorare il gaming nelle TV“.

Microsoft ha già provveduto a testare gli aggiornamenti del firmware per aggiungere le funzioni VRR e ALLM alle Xbox One, così come Samsung su alcuni dei suoi televisori.