PlayStation 5 consumo energetico

Non sono passate che alcune ore da quando vi abbiamo parlato della possibilità che Sony affianchi alla PlayStation 5 anche una versione Pro che rimaniamo sull’argomento focalizzandoci però sui consumi energetici. Sembra proprio che la nuova PlayStation 5 avrà un consumo energetico in stand-by nettamente inferiore all’attuale Playstation 4.

Una delle maggiori critiche che sono state mosse alla PS4 quando venne lanciata fu proprio relativa al consumo energetico in stand-by. Di fatto, l’attuale console arriva a consumare fino a 8,5W in stand-by, ovvero circa il doppio del consumo di una Chromecast durante lo streaming di video o quanto una Nvidia Shield TV durante lo streaming di video.

Playstation 5: quanto consuma in stand-by?

Stando a quanto riferito da Jim Ryan, Presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment, la nuova console (non la chiama ancora PS5) consumerà circa 0,5W in stand-by, ovvero leggermente di più rispetto a una lampadina smart.

Sono molto lieto di annunciare che la console PlayStation di prossima generazione includerà la possibilità di sospendere il gameplay con un consumo energetico molto più basso rispetto a PS4 (che stimiamo possa essere di circa 0,5 W). Se solo un milione di utenti abilitasse questa funzione, si risparmierebbe l’equivalente dell’utilizzo medio di elettricità di 1.000 case statunitensi” – scrive Jim Ryan, Presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment

Dalle parole del CEO di Sony si intuisce anche che la funzione di stand-by sarà opzionale e non attivata di default.

Purtroppo non sono stati condivisi dettagli circa il consumo energetico “a pieno carico” della nuova PlayStation 5, per cui non abbiamo modo di fare un confronto diretto con la PS4 che arriva a consumare 89W quando fa lo streaming di video e 137W quando viene usata per il gaming.