GeForce Now

Finora confinata ad una beta disponibile solo per PC, Nvidia ha annunciato che il servizio di cloud gaming Geforce Now per Android sarà finalmente disponibile per gli oltre due miliardi di dispositivi mobili che equipaggiano il sistema del robottino verde. Ottime notizie per chi vorrà giocare agli oltre 500 titoli presenti nella libreria di gioco, che i videogiocatori potranno ora scegliere di poter giocare comodamente dal proprio smartphone Android, PC, Mac e SHIELD TV.

I tempi sembrano maturi per i servizi di cloud gaming, che si avvalgono dell’enorme potenza di calcolo di datacenter specializzati per poter eseguire giochi in remoto, non appesantendo il sistema “ospite”, che si limiterà a ricevere lo stream generato e riportarlo sullo schermo del nostro dispositivo preferito.

È il caso di Google Stadia, il servizio di cloud gaming che Google vuole spingere come una piattaforma completamente trasversale a tutti i dispositivi smart, con la possibilità di giocare a centinaia di titoli avendo solo a disposizione una connessione Internet: in pratica qualunque dispositivo in grado di avere a bordo Chrome sarà in grado di giocare ai titoli ovunque, connessione permettendo. Anche Microsoft, con le nuove indiscrezioni su Project xCloud, punta tutto sul cloud gaming offrendo due tipologie di streaming: personale attraverso la Xbox che agisce da server casalingo o con lo streaming “tradizionale” operato dai potenti server Azure della casa di Redmond.

Non mancano migliorie dal punto di vista della tecnologia utilizzata, con Nvidia che ha annunciato la predisposizione di nuovi server RTX posizionati strategicamente tra il nord della California e la Germania, con l’obbiettivo di aumentare le performance grazie alla tecnologia GeForce RTX.

Nvidia prende molto sul serio il suo servizio GeForce Now per Android, ora che la piattaforma sarà a disposizione degli oltre due miliardi di dispositivi, tra smartphone e tablet, che hanno a bordo il sistema sviluppato da Google, ma non solo: l’azienda ha intenzione di espandere il supporto anche ad altre piattaforme oltre a PC, Mac e SHIELD TV.

Non è ancora stata specificata una data di rilascio, per cui torneremo sull’argomento una volta che avremo notizie più specifiche.

Leggi anche: Apple potrebbe lanciare un servizio “Netflix per i giochi” in stile PlayStation Now