Diablo 4

Direttamente dal palco del Blizzcon 2019 un annuncio che ha risvegliato l’animo di tantissimi fan: Diablo 4 si farà, ed è attualmente in fase di lavorazione. Un antico male minaccia Sanctuarium ed i giocatori saranno chiamati, ancora una volta, a sacrificarsi per portare un po’ di pace in una terra martoriata dai demoni e dalla corruzione di umani e bestie.

Il terzo capitolo della serie, Diablo 3, fu annunciato durante il BlizzCon 2008, e ci vollero quattro anni di lavorazione per essere completato. Speriamo che questa volta non ci vorrà lo stesso tempo, dato che ci sono tutte le premesse per un ritorno in grande stile ai fasti dei primi due capitoli.

“Sanctuarium accoglie i giocatori di Diablo da più di vent’anni, ed è grazie alla nostra passione per la serie e all’affetto che nutriamo per la community che oggi annunciamo Diablo IV”, ha dichiarato J. Allen Brack, presidente di Blizzard Entertainment. “Non vediamo l’ora di tornare al classico e oscuro stile di gioco che piace ai giocatori, trovando nuovi modi di espandere il mondo e la storia, e siamo elettrizzati all’idea di farlo scoprire a molte altre persone.”

Diablo 4: le classi

Sul sito ufficiale sono già state confermate tre classi che saranno presenti nella versione finale del gioco, tutte e tre molto care ai giocatori che hanno già affrontato le avventure degli altri capitoli.

  • Barbari: si distinguono per forza senza paragoni e grande maestria nel combattimento in mischia, portano in battaglia la potenza del nuovo sistema di Arsenale, e possono trasportare ed equipaggiare rapidamente fino a quattro armi diverse per volta, assegnando un attacco a ognuna di esse.
  • Incantatrici: tornano dalle radici di Diablo II e manipolano gli elementi per annientare i nemici, impalandoli su aculei di ghiaccio, colpendoli con fulmini o facendo piovere meteore infuocate dal cielo su di loro.
  • Druidi: mutaforma selvatici che usano i loro poteri per assumere la forma di lupo mannaro, orso o umano e per scatenare cataclismi naturali sulle forze degli Inferi Fiammeggianti. 

Diablo 4: il ritorno di Lilith e altri personaggi

Ecco un estratto del lore disponibile direttamente sul sito ufficiale dedicato al gioco:

Diablo IV si svolge molti anni dopo gli eventi di Diablo III, dopo che milioni di persone sono state massacrate a causa delle azioni dei demoni degli Inferi Fiammeggianti, ma anche degli angeli del Paradiso Celeste. Durante questo vuoto di potere, un nome leggendario riaffiora dal passato: Lilith, figlia di Mefisto, la progenitrice dell’umanità. La sua stretta su Sanctuarium colpisce al cuore ogni uomo e donna, rendendo il mondo un luogo oscuro e disperato.

Diablo 4

Non solo questa volta il villain sarà quella che pensavamo di aver sconfitto durante l’evento Pandemonio, ma torneranno anche altri personaggi della serie. Se non l’aveste capito, questa volta il cattivo da sconfiggere è Lilith, figlia di Mefisto, che per l’occasione sfoggia un look completamente rivisitato.

Se nella battaglia in Diablo 2 assomigliava più ad una regina dei ragni, con multiple braccia e un corpo oscuro, stavolta Lilith indossa un mantello rosso sangue ottenuto da tre vittime sacrificali, un corpo rosso fuoco e delle corna che richiamano ovviamente il villain per eccellenza, Diablo.

Non sappiamo di preciso chi incontreremo nelle lande desolate di Sanctorium, ma sarà interessante scoprire chi dei precedenti giochi tornerà, e in quali vesti.

Diablo 4: grafica e stile di gioco

Ovviamente il motore grafico ha subito un rinnovamento, anche se rimane fedele alla serie, con una visuale isometrica dall’alto che però tenta di essere più immersiva che mai. Nuovi effetti visivi rendono l’ambiente circostante più reale, quasi vivo, contribuendo a rendere tangibile l’atmosfera se possibile ancora più dark e goth rispetto ai capitoli precedenti.

Diablo 4

L’ambiente di gioco sembra essere non solo rivisitato in chiave moderna, ma vasto e sviluppato su più dimensioni. Talmente vasto che si vocifera la presenza di cavalcature: proviamo ad immaginare le dimensioni di un tale terreno di gioco.

Blizzard sembra voler porre l’accento sulla casualità: incontri random potranno sbloccare nuovi obbiettivi, farvi incontrare nuovi alleati o rivelare nuovi nemici.

Diablo 4

Vi lasciamo in compagnia del trailer di gioco prima di parlarvi delle piattaforme per cui sarà disponibile Diablo 4 e la sua data di rilascio.

Diablo 4: data di rilascio e disponibilità

Ad oggi non sappiamo quando Diablo 4 verrà rilasciato: qualcuno vocifera che sia in sviluppo dal 2016. Se così fosse, considerate le tempistiche per la realizzazione di Diablo 3, potremmo vedere il nuovo Diablo entro 2-4 anni, a seconda dello stadio di sviluppo del progetto.

Sapremo nuove informazioni una volta che vedremo la demo giocabile al BlizzCon 2019. Quello che sappiamo per certo è che Diablo 4 sarà disponibile al lancio per PC, PS4 e Xbox One. Probabilmente faremo in tempo anche a vedere l’uscita della PlayStation 5 prima del suo arrivo.

Diablo4: il trailer ufficiale

Gustatevi ora il trailer di annuncio del nuovo capitolo della saga: ben 9 minuti da gustare direttamente dalle lande desolate di Diablo 4!