Borderlands 3

Dopo l’attesissimo annuncio avvenuto al PAX East 2019, Borderlands 3 si appresta a diventare uno dei titoli più caldi di fine estate con il suo rilascio atteso per il 13 settembre. Data la natura del suo gameplay, ci si aspetta che il multiplayer rappresenti una grossa componente del gioco. Ciò nonostante segnerà una sorta di anomalia nel mondo dei videogiochi degli ultimi anni: prevarrà la modalità di gioco in single player con una campagna lunga almeno 25 ore piuttosto che il comparto multiplayer. Questo potrebbe voler dire compatibilità con il cross-play fra console? Si e no.

Al momento non sono state fornite informazioni ufficiali a riguardo ma, sfruttando un tweet pubblicato proprio dall’account ufficiale di Borderlands 3, abbiamo avuto un piccolo dettaglio positivo.

Come potete leggere nell’immagine a corredo del tweet, si legge che gli utenti sono invitati per un evento chiamato “Celebration of Togertherness” che si terrà il prossimo 16 Luglio. Ora, questo potrebbe voler dire tutto come potrebbe voler dire niente ma quel “Togetherness” ci dà la netta sensazione che l’editore Take-Two abbia pensato a qualcosa legato al cross-play da mostrarci dopo domani.

Non ci sono dubbi che il cross-play andrebbe a favorire la software house, visto che potrebbe trarre beneficio di tutte le piattaforme di rilascio per far crescere il comparto multiplayer del gioco.

Ad ogni modo, in attesa di saperne di più e prima di lasciarvi, vi ricordiamo che Borderlands 3 è già disponibile in pre-ordine su Amazon Italia: