Computer

Windows 10 diventerà a pagamento ma probabilmente non per voi

Windows 10 Redstone 5

La strategia iniziale di Microsoft sul fronte Windows 10 è stata quella di rendere l’aggiornamento gratuito a tutti coloro avevano un computer con a bordo Windows 7 e Windows 8.1. Mentre tecnicamente questa promozione non è mai terminata, la strategia di Microsoft sta per cambiare un po’ relativamente alle licenze di Windows 10 aziendali.

Alcune indiscrezioni provenienti dalla redazione di ZDNET vorrebbero Windows 10 presto a pagamento mediante un abbonamento mensile in stile Office 365 per coloro che usufruiscono del servizio Microsoft Managed DesktopPer chi non lo sapesse, questo servizio è particolarmente utile agli amministratori IT delle aziende in quanto permette non solo di installare da remoto una licenza su un nuovo computer della rete interna ma anche di gestire tutti i parametri e tutte le funzionalità di installazione di software e applicazioni.

Saranno dunque le aziende a dover sobbarcarsi il costo di questo servizio di semplificazione nella gestione IT dei computer. In questa maniera, Microsoft sta consolidando ancora di più quella che è la visione di un Windows 10 non proprio come una versione di un sistema operativo ma come “un servizio“.

Dunque gli utenti consumer con a casa un computer con a bordo Windows 10 non devono preoccuparsi per il futuro, visto che gli aggiornamenti futuri di Microsoft, primo fra tutti Redstone 5 atteso in autunno, saranno gratuiti.

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare che Windows 10 è il sistema operativo desktop più diffuso al mondo con quasi 700 milioni di installazioni, anche se la crescita ha subito un rallentamento non da poco.

Comments

TuttoTech, il tuo nuovo punto di riferimento per la tecnologia

2018 © TuttoTech.net di Mikhael Costa - MK Media S.r.l. c.r. - P.Iva: 08123000963 Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

To Top