macOS 10.14 Mojave

Apple ha lanciato nelle scorse ore la quarta beta per gli sviluppatori del nuovo sistema operativo macOS 10.14 Mojave, due settimane dopo il rilascio della terza beta e oltre un mese dopo la presentazione alla Worldwide Developers Conference.

La nuova Beta 4 va a sistemare il bug che impediva il funzionamento del Dynamic Desktop nella Dark Mode e introduce una nuova opzione di wallpaper dinamico con sfumatura solare. Per il resto, non vi sono migliorie di sorta.

Come anticipato poco fa, una delle novità più importanti in macOS 10.14 Mojave è la Dark Mode per un utilizzo confortevole, grazie all’uso di colorazioni (e sfondo) scure.

Sono inoltre disponibili nuovi strumenti per evitare il così detto “fingerprinting online” sul browser Safari e modifiche per le varie visualizzazioni del Finder. Sulla scrivania troviamo anche l’introduzione degli “stock” per organizzare in maniera ordinata il principale spazio di lavoro.

Oh, e come promemoria, anche se su macOS 10.14 Mojave vengono introdotte alcune applicazioni di iOS quali Apple News, Registratore vocale, Apple Stocks e Home, Apple non sta unendo i due sistemi operativi e non permetterà il portino di app di terze parti fino a al 2019.

macOS Mojave introduce un nuovo metodo di installazione degli aggiornamenti software, quindi dopo aver installato il profilo appropriato dall’Apple Developer Center, è possibile scaricare le beta aggiuntive facendo clic sul simbolo della mela nella barra dei menu, selezionando “Informazioni su questo Mac” e facendo clic su “Software” e “Aggiornare.” In alternativa, è possibile aprire le Preferenze di Sistema e scegliere l’icona “Aggiornamento Software”.

Giusto come promemoria, macOS 10.14 è supportato da:

  • MacBook (inizio 2015 e successivi);
  • MacBook Air (metà 2012 e successivi);
  • MacBook Pro (metà 2012 e successivi);
  • Mac mini (metà 2012 e successivi);
  • iMac (metà 2012 e successivi);
  • iMac Pro (2017);
  • Mac Pro (fine 2013, modelli del metà 2010 e metà 2012 con GPU Metal compatibile).