Computer

Intel lancerà i Core i3/i5/i7 di 9° gen basati su Coofee Lake entro luglio 2019

Intel Core m3-6Y30

Alla Game Developers Conference in corso, Intel ha promesso di lanciare i suoi processori Core i3/i5/i7 di 9° gen appartenenti alla serie H nel secondo trimestre del 2019. Un portavoce di Intel ha riferito a PC World che i chip in arrivo si basano ancora sulla vecchia architettura a 14nm chiamata Coffee Lake (la stessa su cui si basano le CU degli ultimi MacBook Pro).

A quanto pare, le nuove COU si concentreranno soprattutto sulle prestazioni e meno sui consumi energetici, permettendo di dare origine a una serie di potenti laptop che i giocatori potranno utilizzare per giocare a titoli AAA ed eseguire, in contemporanea, uno streaming su Facebook, YouTube, Twitch o su qualunque altro servizio. Il tutto senza doversi preoccupare di ritardi e calo delle prestazioni.

Al di fuori dell’ambito gaming, i laptop dotati delle CPU Intel di 9° gen appartenenti alla serie H sarebbero particolarmente utili per i creativi che hanno bisogno di eseguire programmi ad alta intensità di risorse, come la suite di Adobe Creative Cloud.

Intel Foveros 3D

Inoltre, Intel ha rinnovato anche il software Graphics Command Center, come base in preparazione del lancio delle sue prime schede grafiche discrete nel 2020. La companion app aggiornata può identificare automaticamente un gioco e ottimizzare le prestazioni in un clic. Come ha notato PC World, la versione in Early Access può riconoscere solo 30 giochi, ma Intel promette di aggiungere costantemente più titoli.

Infine, il produttore di chip ha annunciato i suoi sforzi per sradicare coloro che hanno un comportamento poco consono alla civiltà nei vari giochi, grazie anche alla collaborazione con Spirit AI. Stanno lavorando insieme per sviluppare uno strumento di moderazione per il riconoscimento vocale nella speranza di poter affrontare il comportamento violento o da troll nelle chat vocali dei giochi.

La nostra speranza è che Intel prenda molto sul serio anche le vulnerabilità che hanno colpito l’architettura delle sue CPU nel corso degli ultimi 10 – 20 anni, fra cui Spectre, Meltdown e, ultime fra tutte, Spoiler.

Prima di lasciarvi, vi ricordiamo che alla GDC 2019 la vera star è stata fino a ora Google con il suo annuncio relativo al servizio di game streaming Stadia.

Fonte: Engadget

Comments

TuttoTech, il tuo nuovo punto di riferimento per la tecnologia

2018 © TuttoTech.net di Mikhael Costa - MK Media S.r.l. c.r. - P.Iva: 08123000963 Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

To Top