driver grafici Intel

Intel ha rilasciato una nuova versione dei suoi driver grafici DCH per Windows 10, portando il numero di versione alla 26.20.100.6709. La novità più interessante dei nuovi driver grafici è il supporto iniziale per Windows 10 May 2019 Update (1903), che è previsto il rilascio al pubblico il prossimo mese.

Ciò significa che i driver sono ora compatibili con Windows Display Driver Model (WDDM) 2.6 e supportano il compilatore DirectX 12 Shader Model 6.4 su processori Intel Core di settima generazione o più recenti o con Intel HD Graphics 610 o versioni successive.

I driver vengono inoltre forniti con il nuovo Intel Command Center, l’app di gestione completamente ridisegnata che Intel ha introdotto poche settimane fa. Tale app è ancora in accesso anticipato, ma ha apparentemente sostituito il vecchio pannello di controllo della grafica. La nuova app segue alcune linee guida di progettazione di Windows 10 e mira a semplificare in generale l’esperienza per coloro che cercano di modificare le impostazioni visive sul proprio computer.

A parte questo, non ci sono grandi miglioramenti con i nuovi driver, anche se dovrebbero apportare alcuni miglioramenti di risparmio energetico ai display integrati (su laptop e ultrabook).

Oltre alla conformità WDDM e al supporto migliorato di DirectX 12, gli sviluppatori possono guardare avanti alla cache PSO per il supporto Computers Shaders e usufruire di prestazioni migliorate per Direct3D 12 MetaCommands in DirectML.

Una cosa che è stata sottolineata poco in quanto la scheda grafica integrata di Intel non è ottima a supportare i moderni giochi è che i nuovi driver apportano dei miglioramenti al supporto di Devil May Cry 5, Apex Legends, The Division 2 e a Generation Zero. Questi vanno ad aggiungersi ai miglioramenti della passata versione di driver.