Harley-Davidson Project LiveWire motocicletta elettrica

Nonostante quando si parla di veicoli elettrici si pensa immediatamente alle auto, anche le motociclette si adattano a questa rivoluzione green, anche se in maniera minoritaria in quanto il rapporto peso/autonomia è più sfavorevole. Ad ogni modo, nel 2019 assisteremo all’esordio della prima motocicletta elettrica da parte di Harley-Davidson.

Chiamato Project LiveWire, è in fase di sviluppo addirittura dal 2014 e, dopo cambi di stile e adozione di una nuova tipologia di celle, finalmente si appresta ad arrivare sul mercato.

La notizia arriva come parte della strategia accelerata descritta da Harley-Davidson per ispirare la prossima generazione di motociclisti con i suoi prodotti. Il LiveWire viene descritto come “il primo di una lunga serie di modelli“. Dunque non si tratta di una sperimentazione ma del lancio di un vero e proprio portafoglio di veicoli elettrici a due ruote progettati per affermare la società come leader nell’elettrificazione di questo settore.

L’immagine in copertina è solo un prototipo e presenta i tipici disclaimer che dicono che non è ancora in vendita, potrebbe avere caratteristiche diverse se prodotta e potrebbe non essere disponibile in tutti i mercati. Inoltre, ci sono altri due modelli elettrici: un modello più leggero, in stile motocross e una strana bici / ciclomotore, entrambi previsti per il rilascio nel 2022.

Chiaramente il passaggio all’elettrico non vuol dire che Harley-Davidson stopperà la produzione e la progettazione di nuove motociclette con motore a combustione. Si tratta invece di un allargamento della propria offerta.