Auto elettriche

Una delle caratteristiche che contraddistingue maggiormente le auto elettriche ad un occhio esterno che le mette a confronto con le auto a combustione interna è il rumore. Mentre in quelle a benzina, a diesel e a gas parte dell’energia viene sprecata producendo rumore (anche a causa delle vibrazioni del motore), in quelle elettriche non ve n’è affatto. Pur sembrando una cosa positiva, non lo è affatto in quanto mette a rischio la sicurezza dei pedoni.

A questo proposito, la proposta della UE di obbligare i produttori di auto elettriche a inserire un qualche dispositivo che faccia del rumore di avviso è diventata legge.

Aree pedonali auto elettriche

A partire dal 1° luglio, i nuovi modelli EV a quattro ruote nell’Unione Europea dovranno necessariamente avere un dispositivo che emetta rumore (Acoustic Vehicle Alert System, o AVAS) che entra in azione ogni volta che il veicolo viaggia al di sotto dei 19 km/h. Il sistema teoricamente impedirà a pedoni e ciclisti di essere presi alla sprovvista da auto che altrimenti sarebbero quasi silenziose.

Non è un suono particolarmente fastidioso, come puoi scoprire qui sotto, ma potrebbe impedirti di attraversare la strada quando c’è un guidatore poco attento.

Tutti i nuovi veicoli elettrici, compresi quelli attualmente prodotti, dovranno includere il dispositivo del rumore artificiale entro il 2021. Le auto già presenti nelle strade rischiano di dover subire un aggiornamento tecnico a pagamento.

A nostro avviso si tratta di una regolamentazione dovuta che renderà più sicure le strade man mano che le auto elettriche si diffonderanno sempre di più (nel 2018 le vendite non sono state proprio rosee in Italia).