Phishing email

Attraverso delle e-mail che sembrano avere come mittente Apple, in Italia sta venendo segnalata una campagna di phishing per cercare di rubare dati sensibili agli utenti.

Il fenomeno del phishing purtroppo è molto diffuso online e con farà che aumentare nel prossimo futuro, nonostante i sistemi sempre più smart messi in campo dai vari Google, Microsoft ed Apple (grazie anche al machine learning e all’intelligenza artificiale). A questo proposito, vi segnaliamo che in questi giorni sembra che sia in atto un attacco phishing qui in Italia con il tentativo di estorcere informazioni delicati e private.

A noi personalmente è arrivata una mail su un fantomatico hackeraggio subito dal nostro Apple ID. Chiaramente non abbiamo tenuto conto di nulla e non abbiamo cliccato sul link presente nel corpo.

Attenti al phishing di nuove e-mail con finto mittente "Apple" 1

Il funzionamento del phishing via e-mail è alquanto semplice e sfortunatamente non richiede poi nemmeno tanti sforzi: si invia una e-mail da un indirizzo che lontanamente assomiglia a quello di una grande azienda (in questo caso Apple) e si compila il corpo con un testo allarmistico come ad esempio il furto della password oppure l’aggiornamento necessario di alcuni dati.

Nella mail è presente anche un link che riporta a una pagina web (anche questa molto somigliante a quella dell’azienda che si è tintiti di impersonare) dove inserire i propri dati. Ebbene, NON FATELO MAI!

Per difendersi dagli attacchi di phishing, la prima cosa che si deve fare è verificare il mittente della e-mail. Dubitate e segnalate come spam tutte quelle che provenienti da grandi aziende e che hanno come dominio un @gmail o un @hotmail o comunque di qualsiasi altro dominio consumer. Di solito infatti le grandi aziende hanno un dominio proprio.