iPhone XR

Nonostante sulla carta si tratta di due modelli con lo stesso SoC, in molti credevano che iPhone XR avesse delle prestazioni inferiori rispetto ad iPhone XS e alla variante XS Max. Tuttavia, una serie di benchmark a cui sono stati sottoposti i tre confermano che le prestazioni sono essenzialmente identiche.

L’iPhone XR offre gli stessi miglioramenti prestazionali rispetto all’iPhone X (qui la nostra recensione) dello scorso anno come i suoi fratelli più costosi, il che è sicuramente un qualcosa di eccezionale considerando il prezzo leggermente inferiore (considerando il prezzo di listino iniziale di iPhone X l’anno scorso).

iPhone XR benchmark

In termini più specifici, iPhone XR è facilmente entro un margine di errore di un paio di punti percentuali. Questo lo rende il 13 percento più veloce nelle prestazioni single-core rispetto all’iPhone X dello scorso anno e circa il 10 percento più veloce nelle prestazioni multi-core.

Nel benchmark Compute di Geekbench basato sulla GPU (che utilizza l’API Metal), le prestazioni sono circa il 40% più veloci.

Fra l’altro, in uno dei test benchmark legati alla GPU, iPhone XR è risultato essere il migliore, probabilmente per via del display meno risoluto di cui è dotato. La GPU del chip A12 Bionic offre un frame rate migliore su iPhone XR perché deve renderizzare circa l’85% in più di pixel su XS e il 125% in più su XS Max

Nei test grafici in cui il display non viene preso in considerazione (off-screen), i punteggi sono essenzialmente gli stessi di iPhone XS e XS Max.

Nel caso steste passando da un iPhone 7 Plus a un iPhone XR, potete aspettarvi che il frame rate reali nei giochi siano ovunque dal 50% fino al 100% migliori, a seconda della complessità del gioco. Questa è una grande vittoria per tutti coloro  aggiornano i loro telefoni con un ciclo di due anni.