Get parlare al telefono col dito

Di gadget strani in questi temi se ne vedono molti in giro per la rete ma dobbiamo dire che il braccialetto Get li batte probabilmente tutti. Dalle fattezze non troppo strane e nato dall’azienda tutta italiana Deed, Get è un bracciale smart che, ricevendo i dati delle chiamate dallo smartphone, le trasforma in vibrazioni permettendo di ascoltare e parlare portando il dito indice all’orecchio.

Si, esattamente lo stesso movimento che chi ha trascorso la sua infanzia negli anni ’90 era abituato a fare come gioco adesso può essere sfruttato per fare e ricevere delle vere chiamate.

Get chiamare col dito

Di fatto, la cosa interessante non è tanto il braccialetto Get in sé ma quanto la tecnologia che usa. “Le vibrazioni viaggiano dal polso fino al dito, quindi puoi ascoltare il suono senza bisogno di un altoparlante” ha dichiarato Emiliano Parini, co-fondatore dell’azienda.

Questo ci ricorda molto l’altoparlante piezoelettrico del Mi MIX o la tecnologia a conduzione osseo utilizzata nei Google Glass.

Non ci crederete ma con questo accessorio tutto italiano potete usare il dito per parlare al telefono 1

Inoltre, Get supporta anche la maggior parte delle solite funzioni delle smartband. Ciò significa monitoraggio dei passi, della distanza percorsa, delle attività fisiche e, grazie poi al chip NFC, è possibile sfruttarlo anche per i pagamenti in mobilità. Infine, grazie all’integrazione con Google Assistant, è possibile richiamare l’assistente con il gesto di portare il dito all’orecchio (senza che vi siano chiamate in corso). Il tutto con la resistenza all’acqua fino a 10 metri di profondità.

Non ci crederete ma con questo accessorio tutto italiano potete usare il dito per parlare al telefono 2

L’arrivo di Get sul mercato è praticamente certo visto che, nonostante l’azienda abbia avviato una campagna di crowdfunding su Kickstarter nella speranza di ricevere abbastanza finanziamenti per iniziare la produzione di massa, l’obiettivo di 22.000 euro è stato già ampiamente superato.

Per partecipare al finanziamento sono necessari 199 euro. Le prime spedizioni invece sono previste per aprile 2020.