YouTube

Utenti di YouTube, potete gioire: la seccatura delle email che vi segnalano la pubblicazione di nuovi video da parte dei canali a cui siete iscritti sta per giungere al termine, c’è già una data.

Come gli utenti di YouTube più attivi avranno certamente notato da un bel po’ di tempo (e con non poco fastidio), ogni giorno ci si ritrova la casella di posta – in particolare la casella “Social”, se usate Gmail – stracolma di email che non fanno altro che notificare l’avvenuta pubblicazione di nuovi video o l’inizio di una trasmissione Live ad opera dei canali per i quali l’utente abbia attivato le notifiche.

YouTube dice addio alle email per i nuovi video

A partire dalla prossima settimana, YouTube si sbarazzerà di questa inutile seccatura. Più precisamente, a partire da giovedì 13 agosto 2020 non verranno più generate le email in questione. La novità investe nuovi video, trasmissioni live e premiere.

In sostanza, a partire dalla prossima settimana verranno sfruttate esclusivamente le classiche e più comode notifiche di Android, iOS e via web.

La decisione è maturata alla luce di una constatazione: in realtà, sono ben pochi gli utenti che aprono i video su YouTube partendo dalle suddette email: meno dello 0,1% di queste email viene effettivamente aperto dagli utenti.

Nessun cambiamento, invece, per le email riguardanti l’account dell’utente oppure novità relative al servizio, che, all’occorrenza, continueranno ad arrivare come al solito. In ogni caso, gli utenti possono gestire le proprie notifiche di YouTube, anche quelle via browser, visitando questo link.

youtube gestione notifiche

In definitiva, questa novità dovrebbe aiutare gli utenti a tenere più agevolmente in ordine le proprie caselle di posta elettronica e soprattutto a non rischiare di perdersi email importanti, distratti da una miriade di email inutili.

In chiusura una rassicurazione per i Creator: YouTube, alla luce dei test condotti, sostiene che la disattivazione di queste email non inciderà sulle visualizzazioni, che saranno anzi favorite dalle classiche notifiche push.

Potrebbe interessarti anche: Ecco le ultime novità in arrivo su YouTube e YouTube Music