Tim Internet pay chiude

Brutte notizie per i clienti TIM: giovedì 1 ottobre 2020 entreranno in vigore delle rimodulazioni che comporteranno degli aumenti su alcune offerte di telefonia fissa, prodotti a noleggio, servizi supplementari e opzioni per chiamare l’estero.

Gli aumenti di TIM a partire dall’1 ottobre 2020

Iniziando dalle offerte di telefonia fissa, le offerte TUTTO VOCE, TUTTO VOCE con Sconto Fedeltà, TUTTO VOCE con Sconto Special e VOCE SENZA LIMITI vedranno aumentare il costo mensile del canone di 1,90 euro mentre per le offerte TUTTO VOCE SUPERSPECIAL e LINEA ISDN l’aumento sarà di 2 euro.

Aumenteranno anche i servizi “Chi è” (passando da 3 euro a 4 euro al mese), “Avviso di chiamata”, “Conversazione a tre” e “Trasferimento di chiamata” (tutti +0,84 euro al mese, +0,77 euro ciascuno se sono attivi due servizi o +0,69 euro ciascuno se sono attivi tutte e tre).

Aumenterà anche il canone mensile del noleggio delle prese a spina (+0,49 euro), dei telefoni (+1,16 euro) e dei modem (+1,62 euro).

Infine, aumenteranno le offerte Voce Internazionale (+2,61 euro al mese), Nuova Welcome Home (+2,51 euro al mese) Welcome Home (+1,57 euro al mese) e Opzione Internazionale (da +0,84 euro a +1,77 euro al mese a seconda delle zone tariffarie incluse).

Gli utenti TIM che non intendono accettare tali variazioni hanno la possibilità di recedere dal contratto (incluso il passaggio ad altro operatore) senza penali né costi di disattivazione, dandone comunicazione entro il 30 settembre 2020 tramite l’Area Clienti MyTIM, con raccomandata (alla Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino, Roma), via PEC (all’indirizzo disattivazioni_clientiprivati@pec.telecomitalia.it), chiamando il Servizio Clienti 187 o andando in un negozio TIM.

L’app MyTIM è disponibile sia per Android che per iOS.

Leggi anche: le migliori offerte telefoniche