the-last-of-us-2

Atteso da milioni di giocatori in tutto il mondo, The Last of Us 2 sarebbe dovuto arrivare negli store e in digitale il mese di maggio. Purtroppo, però, a causa del Coronavirus e della necessità di assicurare la giusta sicurezza al team di sviluppo del titolo, Sony ha annunciato il rinvio indefinito di The Last of Us 2 e i rimborsi per chi lo aveva prenotato.

The Last of Us 2 è stato rinviato

Infatti, come viene riportato nel tweet di ufficializzazione, “logisticamente, la crisi globale ci impedisce di offrire l’esperienza di lancio che meritano i nostri giocatori“. Nonostante Naughty Dog abbia sicuramente concesso ai propri dipendenti di lavorare da casa tramite lo smart working, è chiaro che in questo caso sarebbe stato molto complicato, se non impossibile, rispettare le scadenze e assicurare l’elevato livello di cura che un titolo come questo si merita.

La dichiarazione di Sony viene ripresa anche dalla software house, la quale spera di riuscire a risolvere al più presto i gravi problemi logistici derivanti da questa situazione per tornare a lavorare sul titolo. Il titolo era già stato rinviato a ottobre dello scorso anno, quando la software house aveva spostato la data di lascio dal 21 febbraio al 29 di maggio.

The Last of Us 2 è stato ufficialmente rimandato a data da destinarsi 1

The Last of Us 2 è stato quindi anche rimosso dal PlayStation Store, nonostante il sito web di PlayStation continui a mostrarne i contenuti a cui ormai ci siamo abituati sin dalla presentazione ufficiale. La stessa sorte è toccata anche ad Iron Man VR, del quale si continua a non sapere quando verrà rilasciato.

Toccherà la stessa sorte anche a titoli molto attesi come ad esempio Cyberpunk 2077? Difficile a dirsi, ma resta la certezza che il mondo delle console e videogames non è immune dai gravi problemi che stanno caratterizzando i primi mesi del 2020.