Accesso a Internet in Italia

La quarantena, seppure meno stringente grazie all’avvio della “Fase 2” dal 4 maggio 2020, continua ad obbligare a casa milioni di cittadini italiani. Questi, fra smart working e didattica online, fanno evidentemente affidamento alla tenuta della infrastruttura telematica italiana per continuare a lavorare e studiare.

Coronavirus mette in crisi la rete internet

In questi mesi TIM, Vodafone, Fastweb e WINDTRE hanno visto un importante aumento dell’utilizzo della banda da parte dei cittadini che, valutando i dati raccolti da komparatore.it nel trimestre febbraio-aprile 2020, dimostra come effettivamente ci sia stato un calo di performance per quanto riguarda la velocità di connessione (download e upload) ed i valori di ping.

Infatti, valutando i 127.942 test di velocità raccolti dal portale di comparazione tariffaria durante il trimestre sopracitato, è possibile notare un importante incremento dell’utilizzo della rete da parte dei cittadini italiani:

  • 27.276 test di velocità a febbraio;
  • 42.245 test di velocità a marzo;
  • 58.421 test di velocità ad aprile.

test velocità internet operatori febbraio aprile 2020 coronavirus

Guardando i valori di velocità media di download è possibile notare come WINDTRE sia l’operatore con il calo più importante durante il trimestre febbraio-aprile, con il -26,55% (-26,29 Mbps), mentre Fastweb rappresenta invece l’operatore che ha subito meno un calo di prestazioni con -13,06%.

test velocità internet operatori febbraio aprile 2020 coronavirus

Passando invece alla velocità media di upload, Vodafone è maglia nera con -18,96% (-8,38 Mbps), con Fastweb che addirittura migliora la sua prestazione segnano +5,24%. Per quanto riguarda il ping, ovvero il valore che indica la latenza della connessione ad Internet in millisecondi (ms), tutti gli operatori hanno registrato un aumento di questo importante parametro.

test velocità internet operatori febbraio aprile 2020 coronavirus

La velocità media su connessioni fisse è stata pari a 56,4 Mbps, mentre sulla controparte mobile ci si ferma invece a 34,04 Mbps. Analizzando i dati raccolti da Speedtest in questi ultimi mesi (dati raccolti fino al 27 aprile), è possibile notare un lento miglioramento delle prestazioni su fisso e mobile, anche se restano validi i dati presentati poco più su.

test velocità internet operatori febbraio aprile 2020 coronavirus

Però, nonostante il lieve miglioramento della situazione, è comunque ben visibile un calo del 9% su rete fissa e del 4% su rete mobile rispetto a marzo 2020.