Google Stadia

Grossa novità per Google Stadia, in particolare per quegli utenti che lo utilizzano nella versione web attraverso computer desktop o notebook. Novità anche per Chrome OS, che sta ricevendo una versione aggiornata dell’app per la visualizzazione e modifica delle immagini. Andiamo dunque con ordine e scopriamo le novità nel dettaglio.

Google Stadia Controller ora anche wireless

Doveva essere abilitato a fine marzo il supporto wireless per Google Stadia Controller sul web, ma gli appassionati hanno dovuto attendere qualche settimana in più. Nei prossimi giorni arriverà finalmente la possibilità di giocare su PC e notebook senza che sia necessario collegare lo Stadia Controller tramite un cavo USB.

A partire da questa settimana, potete utilizzare lo Stadia Controller per giocare senza fili sui vostri notebook e desktop. Non sarà più necessario collegare fisicamente lo Stadia Controller al computer per utilizzare i vostri giochi preferiti. Potrete collegare Stadia Controllee e Stadia.com attraverso la rete WiFi, senza dover utilizzare il cavo USB Type-C.

A questo punto resta solo da capire quando sarà possibile utilizzare il controller wireless anche sui dispositivi mobili, l’unica carenza della nuova piattaforma di gioco in streaming di Google.

Nuovo visualizzatore/editor per Chrome OS

Novità anche per Chrome OS che riceve una nuova Galleria che include una serie di strumenti per l’editing delle immagini. La novità può essere attivata grazie alla flag Media App, a cui è possibile accedere tramite chrome://flags. Una volta abilitata la flag sarà possibile trovare l’applicazione, il cui aspetto può variare a seconda del canale di rilascio di Chrome OS.

Nella galleria a fine articolo trovate le immagini provenienti dal canale Canary, più instabile ma aggiornato ogni giorno. La nuova Galleria permette di utilizzare le frecce per scorrere tra le immagini in memoria, anche se non potrete utilizzare, almeno al momento, la tastiera del vostro Chromebook.

Sono presenti i comandi per aprire vari pannelli laterali che permettono di tagliare, ridimensionare o ruotare l’immagine e modificare i colori delle foto. Non aspettatevi niente di trascendentale ma se non avete particolari esigenze si tratta di un editor sufficiente.

Va però segnalato che sono presenti ancora alcuni bug che impediscono di utilizzarla in maniera seria, ma visto che si tratta di un’app ancora in fase di sviluppo non dubitiamo che Google provvederà al più presto a correggere tutto.