Instagram

Instagram in precedenza aveva implementato la funzionalità Nametag basata su codici grafici propri simili ai QR-Code che potevano essere scansionati per vedere gli orari di un negozio, acquistare articoli o semplicemente seguire un account, ma solo attraverso la fotocamera del social.

Molte altre app utilizzano un proprio sistema di codici simile ai QR-Code, inclusi Facebook, Snapchat e Spotify, ma ora Instagram sta per offrire ai suoi utenti la possibilità di generare codici QR che potranno essere scansionati da qualsiasi app fotocamera in grado di leggerli, eliminando l’obbligo di utilizzare la fotocamera di Instagram per accedere alle informazioni.

Instagram abbraccia i codici QR universali

Instagram ha lanciato per la prima volta il prodotto in Giappone l’anno scorso per consentire alle aziende di stampare il proprio codice QR e chiedere ai clienti di scansionarlo per aprire facilmente il proprio account Instagram, ma con l’avvento della pandemia non sorprende vedere Instagram abbracciare il sistema di codici QR più diffuso.

I ristoranti hanno già iniziato a utilizzare i codici QR al posto dei loro menu tradizionali e altre attività richiedono che le persone scansionino un codice QR per accedere al loro sito web.

Come generare il codice QR del proprio profilo Instagram

Per generare il codice QR del vostro profilo Instagram è sufficiente toccare l’avatar presente nella barra in basso all’interno dell’app e aprire il menu a tre linee orizzontali in alto a destra, quindi toccare la voce Codice QR.

Instagram introduce i codici QR leggibili da qualsiasi app fotocamera 1

Potreste ancora vedere la voce Nametag, ma alla fine verrà generato un codice QR standard che potrete salvare o condividere.

Potrebbe interessarti: Instagram Reels: cos’è, come funziona, è meglio di TikTok?