Facebook

Dagli Stati Uniti nelle scorse ore sono arrivate due novità che riguardano Google Assistant e Facebook.

Iniziando dalla prima, gli USA stanno attraversando un momento difficile a causa delle manifestazioni che si stanno susseguendo in tutto il Paese in risposta ad alcuni gravi eventi di intolleranza razziale e aggressione da parte di agenti di polizia ai danni di cittadini di colore e il team di Google ha deciso di rendere più semplice fornire supporto alle associazioni che combattono tali ingiustizie.

Grazie a Google Assistant, infatti, sarà più semplice fare una donazione ad un’organizzazione  che lavora per affrontare i pregiudizi razziali nella polizia: con un apposito comando vocale attraverso lo smartphone sarà possibile contribuire al Center for Policing Equity.

Il colosso di Mountain View ci tiene a precisare che il 100% delle donazioni andrà alle associazioni.

Facebook migliora l’esperienza degli utenti

Passando a Facebook, il team del colosso dei social network sta provando a migliorare l’esperienza utente complessiva testando una nuova funzionalità che collegherà i profili degli utenti con gli abbonamenti alle notizie, in modo da ridurre il fastidio di ripetuti accessi per i contenuti a pagamento.

Stando a quanto si apprende, Facebook abbinerà i profili utente con gli abbonati alle notizie e quindi inviterà gli utenti a collegare il proprio account Facebook con il proprio account di iscrizione alle notizie: una volta completato il collegamento dell’account, gli abbonati non dovranno eseguire ripetutamente la procedura di accesso ogni volta che fanno clic su un articolo a pagamento pubblicato su Facebook.