Huami Arei concept

La pandemia di Coronavirus ha spinto molte aziende cinese a reinventarsi per produrre dispositivi anti contagio e tra queste troviamo anche Huami, produttore noto per la serie di smartwatch Amazfit, che sta sviluppando una maschera di plastica trasparente con luci ultraviolette integrate in grado di disinfettare i filtri entro 10 minuti se collegata a un alimentatore tramite una porta USB.

Huami ha spiegato che le luci igienizzano solo l’interno della maschera e gli utenti, pertanto, devono comunque pulire da soli la superficie esterna.

Huami Arei concept

La maschera di Huami a prova di riconoscimento facciale

Aeri, questo il nome della maschera, utilizza filtri rimovibili con capacità di filtrazione N95 e il sistema ideato da Huami dovrebbe garantire a ciascun filtro la possibilità di durare fino a un mese e mezzo.

L’idea alla base di Aeri è quella di consentire alle persone di proteggere la propria salute senza rinunciare alla possibilità di usare feature molto comuni come quella del riconoscimento facciale (che in caso di utilizzo di comuni mascherine potrebbero non funzionare correttamente).

Allo stato attuale Aeri è in fase di prototipo e Huami non ha ancora stabilito quello che potrebbe essere il suo prezzo nel caso in cui decidesse di lanciare sul mercato questo prodotto, che potrebbe essere usato non solo per la protezione contro i virus ma anche per l’inquinamento atmosferico quotidiano.

Probabilmente nei prossimi mesi ne sapremo di più.