Home Computer News Ecco come funzionerà il nuovo strumento integrato per gli screenshot su Google...

Ecco come funzionerà il nuovo strumento integrato per gli screenshot su Google Chrome desktop

0
Chrome logo

Il team di sviluppatori di Google Chrome è costantemente impegnato in un lavoro di miglioramento di questo popolare browser e tra le novità in arrivo ne troviamo anche una che riguarda Google Lens.

Nelle attuali versioni desktop di Google Chrome ci sono due modi principali per acquisire uno screenshot: quello più semplice è utilizzare lo strumento integrato del sistema operativo (per esempio premendo il pulsante Stampa schermo) e modificarlo con un’altra app mentre la seconda opzione è installare un’apposita estensione (come ad esempio Awesome Screenshot) per ottenere funzionalità extra come gli screenshot estesi.

Su Android, invece, il browser del colosso di Mountain View può contare su un nuovo strumento integrato per catturare gli screenshot nel menu di condivisione e pare che anche le versioni desktop di Google Chrome potranno vantare presto una soluzione simile.

Google Chrome desktop migliorerà la condivisione

Così come apprendiamo da 9to5Google, infatti, il team di sviluppatori è al lavoro su un nuovo menu di condivisione che potrà offrire agli utenti alcune opzioni, come copiare il collegamento, copiare il collegamento in testo e catturare uno screenshot. Almeno in una fase iniziale queste nuove funzionalità saranno disabilitate di default e attivabili attraverso un apposito flag.

Stando a quanto si apprende, il supporto per gli screenshot di Google Chrome desktop sarà inizialmente limitato a una semplice acquisizione di ciò che è visibile e, una volta catturata, l’immagine verrà immediatamente salvata negli appunti e gli utenti avranno la possibilità di scaricare l’immagine, modificarla (ci sarà, pertanto, un editor integrato) o condividerla.

L’opzione per condividere lo screenshot è probabilmente destinata a piattaforme come Chrome OS e Windows 10, che dispongono di funzionalità di condivisione integrate simili ad Android.

In futuro, inoltre, attraverso tale strumento di condivisione migliorerà l’integrazione con Google Lens e consentirà di inviare le immagini catturate al servizio o sfruttarlo su una parte della schermata appositamente selezionata. Nelle prossime settimane dovremmo saperne di più.