Home News SPID ancora più semplice grazie all'attivazione con video senza operatore

SPID ancora più semplice grazie all’attivazione con video senza operatore

0
come fare lo SPID

Da oggi è disponibile una nuova modalità di attivazione di SPID con video senza operatore. Più semplice, veloce e completamente online: questi i punti di forza del sistema “audio-video” per ottenere l’identità digitale SPID (“Sistema pubblico di identità digitale”).

Come attivare SPID con video senza operatore

SPID è il sistema unico di accesso con identità digitale ai servizi online della Pubblica Amministrazione italiana, e questa può essere richiesta da cittadini e imprese (in alcuni ambiti è ora l’unico metodo di accesso). I metodi finora disponibili per l’attivazione dell’identità digitale erano già diversi: di persona presso gli uffici dei gestori (identity provider), via webcam con operatore messo a disposizione dal provider (spesso a pagamento), con Carta d’identità elettronica o passaporto elettronico, con l’app dei gestori o con l’ausilio di un lettore di smart card.

A tutti questi se ne aggiunge oggi un altro; il cittadino può richiedere l’identità SPID da casa, senza l’aiuto di un operatore e con pochi passaggi, semplicemente seguendo questi passaggi:

  1. registrarsi sul sito del gestore di identità prescelto, che ha attiva la nuova modalità, tenendo a portata di mano indirizzo e-mail e numero di telefono cellulare;
  2. realizzare con il proprio smartphone o PC un video che mostra il documento di riconoscimento (carta d’identità, carta di identità elettronica, patente o passaporto) e la tessera sanitaria, oppure il tesserino del codice fiscale; come misura contro il furto d’identità, è necessario leggere durante il video un codice ricevuto via SMS o tramite app;
  3. effettuare un bonifico da un conto corrente italiano intestato allo stesso cittadino (o cointestato), indicando nella causale un codice specifico che avrà ricevuto dal gestore di identità.

Il bonifico è un ulteriore elemento di validità dell’identità: alcuni gestori chiedono una cifra simbolica anche di pochi centesimi, da devolvere in beneficenza, mentre altri possono adottare altre scelte commerciali. Ci vorrà poi solo qualche giorno di attesa perché un operatore verifichi le informazioni inviate dal cittadino.

Per maggiori informazioni su tutte le procedure di attivazione di SPID o per procedere con la richiesta potete seguire questo link, mentre se siete preoccupati per i vostri dati e la privacy potete dare un’occhiata al parere del Garante. Fate già parte degli oltre 11 milioni di utenti che hanno già richiesto l’identità digitale?

Leggi anche: SPID è sempre più richiesto dagli italiani