Torniamo a parlarvi di mobilità elettrica presentandovi una bici a pedalata assistita di Fiido, una casa cinese che ormai da diversi anni produce modelli con design ben rifinito e caratteristiche tecniche di tutto rispetto. Si chiama e-gravel C21, bellissima e perfetta per la città, ma eventualmente sfruttabile anche come gravel per uso sportivo dopo qualche upgrade.

Video recensione Fiido C21

Design e materiali

La Fiido C21 (la troverete anche come C21 Pro) ha geometrie progressive, queste cioè cambiano adeguandosi alle due taglie proposte, M ed L. La prima è ideale per persone alte fino a 178 cm, con la L arriverete fino ai 190 cm circa. Purtroppo manca una taglia intermedia che sarebbe stata perfetta per una statura intorno ai 180 cm, in questi casi comunque vi consigliamo la taglia L, mentre per una statura inferiore ai 160 cm probabilmente la scelta migliore è andare sulla Fiido C22 che vedete in galleria.

Il telaio è completamente in alluminio con finiture realizzate alla perfezione e una verniciatura a polvere che lo rende resistente e bello da vedere. La batteria è completamente integrata ed è pensata per non essere rimossa, anche se all’occorrenza è possibile farlo smontando un carter di protezione in plastica e sfilandola dalla parte inferiore del tubo diagonale.

Le linee sono moderne e pulite, complice anche il passaggio cavi interno e una zona del movimento centrale molto snella non dovendo ospitare il motore (si trova sul mozzo posteriore) ma solo la centralina di controllo. Proprio sopra al movimento centrale c’è un tasto che funge da interruttore generale, cioè permette di scollegare completamente l’alimentazione dalla parte elettrica.

Molto ben rifinita anche la parte del cockpit, con tubo sterzo e pipa che sono nascosti da una protezione in plastica e ospitano un display leggermente rialzato e perfettamente integrato nello stem, sono presenti anche due spacer con una forma che si raccorda alla parte terminale del telaio e permettono una regolazione in altezza di circa 1 cm e mezzo. Da notare che per mantenere la linea pulita il canotto della forcella è già tagliato di misura, non potrete quindi alzare ulteriormente l’attacco manubrio se non sostituendo tutta la forcella.

Offerta

CMF Phone 1 8+128GB

Smartphone con fotocamera posteriore Sony da 50 MP con Ultra XDR, Display Super AMOLED da 6,67 pollici e Nothing OS 2.6 - Arancione, Verde o Nero

199€ invece di 239€
-17%

Il manubrio infine ha una larghezza media, ideale per l’utilizzo in città, è possibile ancorare un faretto (incluso in confezione) con un attacco e collegamenti dei cavi nascosti nella parte bassa, in modo da preservare al meglio il design minimale.

Componenti

La Fiido C21 è una bici montata discretamente bene con freni Tektro idraulici a 2 pistoncini abbinati a dischi da 160 mm e cambio L-Twoo R5 a 9 rapporti con monocorona anteriore. Il Motore posteriore è un Mivice M070 con una potenza nominale di 250 Watt e coppia di 72 nm. I cerchi sono da 28 pollici in alluminio, quello anteriore ha un aggancio con perno passante, utile per rendere tutto l’avantreno più resistente.

L’allestimento base prevede inoltre due parafanghi in plastica con relativi supporti, un faretto posteriore a batteria (molto bello), il campanello e i pedali. Nelle nostre immagini vedete la bici con tutti gli accessori montati, ad eccezione di un portapacchi che invece è venduto separatamente e costa 75 dollari.

Esperienza d’uso

Guidare la Fiido C21 è semplicissimo, la bici è maneggevole e leggera, si pedala bene anche senza assistenza grazie a geometrie ben pensate ed una posizione in sella molto centrale. Bene anche i freni, che sono adeguati al peso della bici e il cambio, seppur i rapporti siano un po’ troppo duri per l’utilizzo in salita (11-34 dietro, 53 davanti). In realtà con l’ausilio del motore non ci saranno problemi, ma ha poco senso spingere rapporti da pianura e doversi affidare alla massima assistenza.

fiido c21

Tolta la rapportatura, che è un problema del tutto trascurabile se si utilizza la bici in un contesto cittadino, la bici è piacevole da utilizzare, il motore è ben regolato da un sensore di coppia ed ha la giusta potenza per affrontare qualunque percorso, anche su sterrato leggero. L’autonomia è adeguata per l’utilizzo in città o in pianura (batteria da 208 W/h), gli 80 Km dichiarati si raggiungono solo con assistenza bassa in pianura, mentre con assistenza media si rimane attorno ai 50 Km senza grossi problemi, a patto che non si affrontino dislivelli importanti. In salita, o alzando l’assistenza l’autonomia si attesta attorno ai 30 Km.

Il computerino ha un’ottima visibilità all’aperto e fornisce tutte le informazioni importanti, velocità, distanza, livello di assistenza, media ecc, è anche resistente all’acqua IP54 per cui non ci saranno problemi per l’utilizzo sotto la pioggia. Infine, attraverso l’app dedicata Fiido, è possibile localizzare da remoto la bici, bloccarla, bloccarla e registrare un’attività.

fiido c21

In conclusione

Vi consigliamo la Fiido C21 se cercate una bici a pedalata assistita, completamente legale nel nostro paese, con una buona potenza e un intervento del motore intelligente. È una bici fatta bene, fa una gran figura grazie al suo design minimale ed è ben supportata da un’efficace gestione di tutta la parte elettronica. Insomma, c’è tutto quel che serve per affrontare il tragitto casa – lavoro e anche per le gite fuori porta, il prezzo è di 1599 Euro, un po’ più alto rispetto ad alcune alternative cinesi ma le specifiche tecniche e il design così rifinito valgono sicuramente lo sforzo in più.