Monopattini elettrici

Nel prossimo decreto legge, quello che decreterà il passaggio alla cosiddetta fase 2 dell’emergenza sanitaria, gli italiani troveranno anche incentivi per l’acquisto di monopattini elettrici, bici elettriche e bici tradizionali.

Lo afferma Paola De Micheli, a capo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in una intervista rilasciata al Corriere della Sera. In questo modo il Governo spera di incoraggiare gli italiani, soprattutto quelli che risiedono nelle grandi città, a privilegiare la micro mobilità al posto dei mezzi di trasporto pubblici.

In questo modo sarà più facile mantenere il distanziamento sociale, riducendo l’occupazione di treni, tram, autobus e metropolitane, che dovranno comunque viaggiare con il 50% dei posti occupati. Per consigliare al meglio i lavoratori le aziende con più di 100 dipendenti dovranno avere un mobility manager, in grado di indirizzare ognuno verso il mezzo di trasporto più idoneo per recarsi al lavoro.

Dovranno essere incentivate le piste ciclabili, il tutto allo scopo di decongestionare al massimo i trasporti pubblici, così come differenziare gli orari di lavoro per evitare flussi elevati nelle ore di punta. Per quanto riguarda la micro mobilità elettrica dovrebbero essere confermate in toto le norme approvate a inizio anno, con le opportune limitazioni sulla potenza dei mezzi e la loro circolazione sulle sole strade urbane.

Leggi anche: I migliori monopattini elettrici di Marzo 2020