Monopattini elettrici Milano

Molto spesso le persone pensano che tutti i monopattini elettrici e tutti gli altri mezzi di trasporto elettrici siano più “amici” dell’ambiente rispetto ai mezzi con motore a combustione interna. Tuttavia, nella maggior parte dei casi quest’associazione è errata.

Stando a un nuovo studio condotto da alcuni ricercatori dell’Università della Carolina del Nord e pubblicato su Environmental Research Letters, l’impatto ambientale di un monopattino elettrico dipende fortemente da diversi fattori chiave, come ad esempio i materiali di costruzione, la fonte dell’energia elettrica usata per la ricarica, la durata nel tempo e i mezzi di trasporto che vanno a sostituire.

Ecco perché è sbagliato pensare che i monopattini elettrici sono sempre "amici" dell'ambiente 1

Una cosa molto interessante che viene evidenziata è che l’utilizzo principalmente di acciaio e batterie agli ioni di litio, così come della produzione dei monopattini elettrici che avviene molto spesso in Cina con conseguente utilizzo di aerei e navi per la spedizione in tutto il mondo, va a favorire un circolo vizioso che crea a monte molto più inquinamento rispetto a quello che viene evitato durante l’utilizzo.

Ecco perché è sbagliato pensare che i monopattini elettrici sono sempre "amici" dell'ambiente 2

Il dito viene puntato soprattutto su tutti quei monopattini elettrici o comunque mezzi della micromobilità forniti dalle aziende in sharing: anche in questo caso, l’impatto sull’ambiente per prelevarli a fine giornata, riportarli in sede, ricaricarli e successivamente ridisporli per la strada (cose che spesse volte vengono fatte con furgoni e camion tradizionali dotati di motore a combustione) è decisamente superiore rispetto a quello evitato dal loro utilizzo.

Ecco perché è sbagliato pensare che i monopattini elettrici sono sempre "amici" dell'ambiente 3

Un’ulteriore critica nei confronti di questa presunta “rivoluzione green” dei monopattini elettrici è stata fatta sui sistemi di ricarica elettrica: nella maggior parte delle attuali stazioni viene utilizzata energia elettrica prodotta a monte dall’uso di combustibili fossili, il che contribuisce a incrementare l’inquinamento ambientale, non a ridurlo.

A questi fattori noi aggiungeremmo anche tutta l’energia (e quindi l’inquinamento) necessaria per lo smaltimento o il riciclo delle batterie una volta che sono arrivate alla fine del ciclo di utilizzo.

Non è un caso che diverse altre ricerche hanno evidenziato come l’impatto ambientale che hanno le auto elettriche è superiore rispetto a quello delle auto a benzina se si considera un periodo di utilizzo inferiore a 10 anni: l’uso dell’elettrico sembra essere effettivo, almeno sull’ambiente, solo nel lungo periodo.