Migliori caricabatterie wireless – Se avete appena acquistato uno smartphone che tra le sue caratteristiche offre anche la ricarica wireless, e state cercando un dispositivo che possa caricarlo senza fili, siete arrivati nel posto giusto. In questa guida all’acquisto, aggiornata regolarmente, vi presenteremo i migliori caricabatterie wireless, dividendoli in due categorie.

Oltre a quelli da tavolo, decisamente più diffusi e utilizzati, sono in commercio anche i modelli da auto, da collegare alla presa accendisigari e che vi permettono di caricare lo smartphone quando siete in macchina senza dover collegare alcun cavo. Prima di mostrarvi le offerte più interessanti però, scopriamo come funziona un caricabatterie wireless e come fare a scegliere quello giusto per il vostro smartphone.

Come funziona la ricarica wireless

Esistono due tecnologie utilizzate per la ricarica wireless degli smartphone, ma anche di altri prodotti come smartwatch o cuffie: a induzione e a risonanza. Quest’ultima però non è ancora sufficientemente matura ed economica, per cui nel campo della telefonia mobile è preferita la ricarica induttiva.

Il principio di funzionamento è lo stesso che regola i piani cottura a induzione, che richiedono l’utilizzo di pentole particolari. Per quanto riguarda la telefonia mobile il principio è il medesimo. Una bobina di trasmissione, situata all’interno della base di ricarica, invia un segnale, che ricerca una bobina di ricezione. Quando quest’ultima viene rilevata viene avviata la ricarica a induzione elettromagnetica.

La corrente passa quindi dall’alimentatore, collegato alla rete elettrica, alla bobina della base e tramite induzione elettromagnetica tale energia viene trasferita alla bobina ricevente, a sua volta collegata alla batteria interna del dispositivo.

I caricabatterie attualmente in commercio operano seguendo lo standard Qi, che permette di gestire correttamente la tensione e la corrente che dovranno essere erogate, per evitare di danneggiare il dispositivo in carica. Le specifiche iniziali dello standard Qi prevedevano una potenza massima di 5 watt, ma nel 2015 è stato introdotto l’Extended Power Profile che supporta fino a 15 W. Tale valore è stato aggiornato nel 2017 con l’Extended Power Profile di classe 0, che permette di raggiungere i 30 watt di potenza erogata.

Negli ultimi anni però molti produttori hanno sviluppato tecnologie proprietarie per aumentare la potenza erogata e ridurre i tempi di ricarica. È sempre garantita la compatibilità con lo standard Qi, per cui acquistando un caricabatterie proprietario è comunque possibile caricare smartphone di altri produttori.

La ricarica wireless richiede che il dispositivo da caricare sia posto a meno di 40 millimetri dalla base di ricarica (ma nella maggior parte dei casi tale distanza non deve superare i 5-10 mm), e posizionato in modo che le bobine di ricarica risultino allineate. Più recentemente sono in commercio basi di ricarica che permettono di ricaricare la batteria senza curarsi in maniera precisa dell’allineamento, grazie a una particolare disposizione delle bobine interne.

Sono principalmente due le tipologie di caricabatterie da tavolo, quelle di tipo “stand”, con lo smartphone che viene posizionato in verticale, per essere consultato anche durante la ricarica, e quelli di topo “pad”, di svariate forme, con il dispositivo che va appoggiato orizzontalmente sulla superficie di ricarica.

Non va dimenticato il caricabatterie da inserire nella presa a muro, che deve essere in grado di erogare la potenza necessaria alla base wireless, al fine di garantire la massima potenza erogata. Scordatevi dunque di collegare la basetta a un computer o a un alimentatore con potenza in uscita a 5 watt, pena l’allungamento spropositato dei tempi di ricarica.

I caricabatterie wireless sono pericolosi? Questa È una domanda che si pongono in molti, visto che si parla di radiazioni elettromagnetiche. Quando non sta ricaricando un dispositivo la basetta emette un segnale di ricerca innocuo mentre durante la ricarica il segnale si concentra sulla bobina di ricezione. In questa fase vengono emesse meno radiazioni di quelle emesse da uno smartphone connesso alla rete mobile, quindi gli esperti sostengono che potete tenere la basetta di ricarica anche sul comodino vicino al letto senza rischio.

Migliori caricabatterie wireless da tavolo

Ecco dunque la nostra selezione dei migliori caricabatterie wireless, in questo caso vi parliamo dei modelli da tavolo, aggiornata al mese di ottobre 2020. La selezione sarà aggiornata regolarmente per includere le novità che saranno presentate o rimuovere quei modelli non più in commercio.

Anker PowerWave 10W

Migliori caricabatterie wireless: la nostra selezione di Luglio 2024 7Ideale per la maggior parte degli smartphone che supportano la ricarica rapida, questo dispositivo eroga fino a 10 watt, permettendo dunque di caricare sia iPhone che prodotti Android, ma anche cuffie e altri dispositivi. Permette di tenere lo smartphone in verticale, ideale dunque da tenere sulla scrivania per controllare sempre orario e notifiche.

Xiaomi vertical wireless charger 20W

Migliori caricabatterie wireless: la nostra selezione di Luglio 2024 8Lanciato nello stesso periodo del modello precedente, il caricabatterie verticale di Xiaomi offre una potenza di 20 watt, ma è in grado di alimentare anche i modelli che supportano 5 o 10 watt. Nella confezione di vendita è incluso solo il caricabatterie e un cavo Type-C, mentre l'alimentatore da collegare alla rete elettrica va acquistato a parte (oppure potete utilizzare quello del vostro smartphone, a patto che sia in grado di erogare almeno 27 watt). Sono presenti inoltre una serie di sistemi di protezione per evitare possibili danni durante la ricarica.
Compralo su Amazon Mktp in offerta a 26.25 euro.

UGREEN MagSafe 2 in 1

Migliori caricabatterie wireless: la nostra selezione di Luglio 2024 9Pensato appositamente per gli iPhone, che con iOS 17 possono sfruttare la modalità specifica durate la ricarica. I magneti sono compatibili col sistema MagSafe di Apple, a partire dalla serie 12, e sulla base è possibile ricaricare cuffie e smartwatch. Il supporto può essere inclinato fino a 90 gradi per trovare la giusta angolazione su ogni scrivania, sulla base è presente un LED che indica la ricarica.

Samsung Wireless Charger Duo 15W

Migliori caricabatterie wireless: la nostra selezione di Luglio 2024 10Il caricabatterie di Samsung, compatibile però con qualsiasi Samsung dotato di ricarica wireless, permette di ricaricare a una potenza massima di 15 watt lo smartphone e un secondo dispositivo, come cuffie e smartwatch, il tutto con una sola basetta. Dispone di numerose funzioni di sicurezza e LED indicatori della ricarica.
Compralo su Amazon.it in offerta a 42.2 euro.

Migliori caricabatterie wireless da auto

Se invece state cercando i migliori caricabatterie wireless da auto, ecco la nostra selezione. Visto che per garantire la ricarica wireless è necessario portare un'alimentazione USB direttamente al supporto di ricarica, buona parte dei modelli selezionati dispone di un meccanismo automatico di apertura e chiusura delle staffe di supporto, diventando ancora più semplice e comodo da utilizzare.

Auckly wireless

Migliori caricabatterie wireless: la nostra selezione di Luglio 2024 11Anche Auckly propone una soluzione motorizzata, per tenere perfettamente in posizione lo smartphone durante la ricarica. I braccetti di serraggio si aprono automaticamente, mentre il pulsante laterale, che funziona anche a macchina spenta, permette di rimuovere agevolmente lo smartphone senza dover armeggiare con fermi e molle. La ricarica wireless raggiunge i 15 watt, è possibile regolare il supporto per alloggiare anche gli smartphone di grandi dimensioni ed essere sicuri che la ricarica venga avviata correttamente. Nella parte inferiore è presente un connettore USB Type-C da collegare a un caricabatterie da auto da acquistare separatamente.

UGREEN Caricatore da Auto Wireless 2 in 1

Migliori caricabatterie wireless: la nostra selezione di Luglio 2024 12La soluzione UGREEN è pensata appositamente per gli iPhone dotti di sistema MagSafe, dalla serie 12 in poi. Si aggancia alle bocchette di ventilazione (escluse quelle di forma circolare) senza adesivi o fori. La base rotante permette di trovare con estrema facilità la miglior posizione in auto per ridurre al minimo le possibilità di distrazione.

Xiaomi Mi Wireless Charger

Migliori caricabatterie wireless: la nostra selezione di Luglio 2024 13Il primo caricabatterie wireless da auto che vi presentiamo è il modello di Xiaomi, che nella confezione di vendita include l'adattatore per accendisigari. È in grado di erogare una potenza massima di 20 watt, risultando quindi ottimo per caricare in maniera molto rapida qualsiasi smartphone dotato di ricarica wireless. È dotato di un sensore che permette di aprire i due supporti grazie a un motorino elettrico, che provvede a richiudersi dopo alcuni secondi. Per rimuovere lo smartphone basta un tocco sul lato sinistro per aprire di nuovi i braccetti. Il piano di contatto con lo smartphone è in vetro e all'interno troviamo una ventola per tenere sotto controllo la temperatura dello smartphone.

Questi erano quindi i migliori caricabatterie wireless da tavolo e da auto di questo mese. Vi ricordiamo inoltre la nostra guida ai migliori powerbank nel caso foste alla ricerca di un sistema portatile di ricarica.