Scanner 3D aeroporti

La sicurezza aeroportuale ha subito un innalzamento della qualità dal tragico attentato dell’11 settembre 2001, ovvero da quando si è realizzato che gli aerei possono essere un importante mezzo per gli attacchi di terroristi e fanatici. Da allora sono state apportate diverse migliorie e restrizioni: le prime dal punto di vista tecnologico, le seconde dal punto di vista del regolamento, soprattutto su cosa è concesso portare a bordo e cosa no. Sembra però che entro il 2022, gli aeroporti britannici faranno un altro salto in avanti su entrambi i fronti.

L’Inghilterra apre agli scanner 3D negli aeroporti, basta divieti sui liquidi 1

Grazie all’introduzione di scanner 3D di nuova generazione, in grado non solo di scovare qualsiasi oggetto un passeggero porta con se ma anche di analizzare la composizione dei liquidi, si prevede che il divieto di portare a bordo bottiglie d’acqua verrà eliminato.

Al momento infatti è possibile portare con se solo una piccola quantità di liquidi prima che scatti l’allarme al controllo bagagli (fino a 100ml per ogni contenitore e trasportati espressamente all’interno di sacchetti di plastica trasparente risigillabili da 20 x 20 cm), con le bottiglie d’acqua certamente vietate o, perlomeno, quelle acquistate prima del controllo, visto che nei bar presenti dopo i controlli è possibile acquistarle (a caro prezzo) e portarle con se a bordo dell’aereo.

L’annuncio di questa rivoluzione è arrivato direttamente dal neo Primo Ministro Britannico, Boris Johnson:

“Rendendo i viaggi attraverso i nostri aeroporti più semplici che mai, le nuove attrezzature aiuteranno a rafforzare il ruolo vitale svolto dai nostri aeroporti nell’assicurare la posizione del Regno Unito come hub globale per commercio, turismo investimenti”, ha commentato il Primo Ministro del Regno Unito, Boris Johnson.

I nuovi scanner 3D che dovrebbero entrare in vigore in tutti gli aeroporti britannici entro il 2022 stanno venendo già testati in alcuni aeroporti del mondo, come ad esempio di Chicago e Atlanta, oltre che presso l’aeroporto londinese di Heathrow.

Leggi ancheAll’aeroporto di Atlanta è stato aperto il primo terminal biometrico