Ecco come funzionerà l'interfaccia Android di Surface Duo

Microsoft ha rivelato al mondo il Surface Duo nell’evento dedicato al mondo Surface lo scorso Ottobre, ma ha tenuto segreto il suo funzionamento fino ad oggi. Possiamo ora dare un’occhiata a quello che sarà il software finale a bordo del dispositivo dotato di due schermi, e come questa sua caratteristica inusuale possa rendere l’esperienza su Surface Duo davvero unica.

Chiariamo però che le informazioni di seguito non sono scolpite nella pietra: come spesso accade, c’è un lavoro di investigazione profonda che parte dall’analisi di software che contiene riferimenti ai prodotti non ancora commercializzati. Microsoft questa settimana ha infatti pubblicato il suo emulatore Android per gli sviluppatori, e Zac Bowden, senior editor per Windows Central, ha cominciato a giocarci, registrando un video in cui mostra le gesture di navigazione.

A quel punto il designer Jonas Daehnert, conosciuto come PhoneDesigner, ha realizzato un mockup in 3D del dispositivo, integrando il video realizzato da Bowden; possiamo così dare un primo sguardo a come funzionerà in pratica il Surface Duo.

Ecco come funzionerà l'interfaccia Android di Surface Duo

L’emulatore è stato rilasciato per permettere agli sviluppatori di avere un’idea di come verranno gestite le proprie app sul Surface Duo. Sarà interessante sapere in che modo gli sviluppatori sfrutteranno le opportunità offerte da Surface Duo, a partire dalle nuove gesture, passando per la possibilità di utilizzare le app a tutto schermo utilizzando entrambi i display e molto altro ancora.

Ecco come funzionerà l'interfaccia Android di Surface Duo
Cosa fare e cosa non fare mentre si sviluppa un’app per Surface Duo

Secondo Microsoft, gli sviluppatori dovrebbero infatti evitare di inserire importanti oggetti al centro, dove le cornici dei display creano una zona morta. Di default, le app a tutto schermo occuperanno soltanto uno dei due display, ma c’è la possibilità di coprire entrambi attraverso altre opzioni. In entrambe le modalità full screen, le app avranno la possibilità di nascondere l’interfaccia di sistema, come ad esempio la barra di stato in alto.

Ecco come funzionerà l'interfaccia Android di Surface Duo
Tutte le modalità di utilizzo previste da Microsoft

Sempre l’azienda di Mountain View consiglia agli sviluppatori di applicativi di pensare a cinque modalità primarie di funzionamento per le proprie app, come mostrato nella figura in alto:

  • Extended Canvas: è la classica modalità a tutto schermo che occupa entrambi i pannelli, utile per applicativi come app per il disegno o il fotoritocco;
  • Master-Detail: una modalità che si sposa perfettamente con le app dotate di viste multiple, ad esempio il calendario, l’email, foto, streaming musicale e altro;
  • Two page: perfetta per la lettura di libri e documenti;
  • Dual View: dedicata all’utilizzo di app con intenti creativi, mostrando contenuti simili su entrambi i display;
  • Companion Pane: consente di utilizzare un pannello come input per l’altro, pensiamo ad esempio ai giochi oppure ad app per l’editing video o audio, o anche alla possibilità di trasformare il nostro Surface Duo in un enorme GameBoy.
Ecco come funzionerà l'interfaccia Android di Surface Duo
Un esempio dell’utilizzo di Surface Duo in modalità Companion Pane

Per ora l’emulatore è ottimizzato per Surface Duo, ma in futuro potremo dare un’occhiata anche all’emulatore per Windows 10X, il sistema operativo di Microsoft che sarà il cervello di Surface Neo, un altro dispositivo dual-screen presentato lo scorso Ottobre.