Cultura Tech

Il CES 2019 punta sul gaming, ecco altri interessanti nuovi prodotti

Ecco il nuovo Schermo Alienware da 55” dedicato al gaming

Durante il CES 2019 Alienware ha presentato una nuova chicca per tutti i console gamers, ovvero uno schermo OLED da ben 55 pollici con risoluzione 4K a 120Hz. Non è la prima volta che vediamo uno schermo dedicato al gaming di tale dimensioni, lo scorso anno infatti ci aveva già pensato NVIDIA con il suo display da BFG 65 pollici. In più però il nuovo schermo dell’azienda può riprodurre contenuti e giochi a uno dei più altri refresh rate presenti sul mercato.

Le linee del dispositivo sono davvero molto accattivanti e “pulite”, inoltre sul retro è presente un il celebre simbolo di Alienware che si illumina assieme ad un led che corre da un lato all’altro dello schermo. Il led citato inoltre delimita il contorno superiore di un pannello removibile che serve a nascondere i cavi inseriti negli ingressi dello schermo.

Rimanendo in tema di connessione, il display Dell da 55 pollici è dotato di una connessione DisplayPort 1.4, che supporta il 4K fino alla sua alta frequenza di aggiornamento. La maggior parte dei televisori HDMI è limitata a 4K a 60 FPS e, mentre quella fissa in HDMI 2.1.

Non è ancora stata rilasciata alcuna data ufficiale per un possibile lancio sul mercato, ma si pensa che dovrebbe arrivare nella seconda metà del 2019 ad un prezzo ancora ignoto.

Lenovo lancia il suo display ultrawide da 43.3 pollici

Negli ultimi anni abbiamo potuto vedere come la presenza di schermi di tipo ultrawide sia diventata sempre più importante, lo scorso anno Samsung, LG e anche Philips hanno presentato dei nuovi display da ben 49 pollici di questo tipologia.

Ale CES 2019 Lenovo ha deciso di entrare in competizione presentando ben due schermi da 43.4 pollici, rispettivamente Lenovo ThinkVision P44W e Lenovo Legion Y44w, di cui il primo è dedicato al mondo de lavoro e il secondo a quello del gaming.

La risoluzione è la stessa in entrambi i modelli, risulta essere una DWUXGA (3840 x 1200). Supportano entrambi la tecnologia FreeSync 2 di AMD e una frequenza di aggiornamento di 144 Hz con una latenza di risposta pari a soli 4 ms. La tecnologia NVIDIA presente permette allo schermo di adattarsi in base all’utilizzo che viene fatto della GPU da parte dell’utente.

Sono presenti due ingressi HDMI 2.0, uno singolo per una DisplayPort, due USB Type C e quattro ingressi USB. Ovviamente si ha la possibilità anche di dividere lo schermo in due e visualizzare contemporaneamente due diversi video.

Per quanto concerne il prezzo, attualmente sappiamo che la versione dedicata al business sarà in vendita a 1.134 euro e quella per il gaming a 1.034 euro. Entrambi saranno disponibili sul mercato a partire da aprile 2019.

LG presenta il suo display alimentato da un semplice ingresso USB

LG continua a stupire anche in questo CES 2019 come nei precedenti presentato un nuovo schermo da 27 pollici definito dall’azienda il primo vero e proprio schermo “portatile”. Non stiamo parlando di un semplice monitor dalla risoluzione di 1920 x 1280 pixel, visto che, a differenza di un comune schermo  il nuovo LG Neo Art è alimentabile tramite un semplice cavo USB

Sarà possibile quindi portare in giro il dispositivo e alimentarlo tramite un semplice cavo USB collegato per esempio ad un MacBook ( proprio com’è stato dimostrato all’evento di las Vegas). Per il momento però risulta una sola problematica, ovvero la potenza necessaria per farlo funzionare, durante la dimostrazione infatti si è visto come la batteria del portatiel utilizzato sia calata drasticamente in poco tempo.

Detto ciò, possiamo affermare di essere in presenza di un prodotto davvero molto interessante, anche se attualmente non si hanno informazioni su prezzo o lancio ufficiale visto che si trova ancora ad una fase (a detta di LG) prototipale.

Corsair Harpoon, il mouse economico dell’azienda devota al gaming

Concludiamo questa carrellata di nuovi prodotti dedicati al mondo del gaming con l’ultimo arrivato in casa Corsair, ovvero il mouse Harpoon RGB Wireless. Un dispositivo davvero molto interessante essendo il primo a usare il nuovo standard proprietario “Slipstream Wireless” dell’azienda.

La tecnologia senza fili utilizza una connessione a 2,4 GHz per raggiungere una latenza sotto 1 millisecondo (0,5 ms) e una copertura fino a 20 metri. Prima di continuare, precisiamo che all’interno della confezione è presente anche il cavo per il collegamento USB predisposto per i gamer che proprio non riescono a passare alla connessione wireless.

L’azienda produttrice garantisce un’autonomia dalla durata sino a 45 ore con la modalità Slipstream o fino a 60 ore tramite il collegamento Bluetooth però con illuminazione spenta. Davvero interessante infine il prezzo, che si va a collocare sotto i 50 euro.

Comments

TuttoTech, il tuo nuovo punto di riferimento per la tecnologia

2018 © TuttoTech.net di Mikhael Costa - MK Media S.r.l. c.r. - P.Iva: 08123000963 Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

To Top