Google acquista 1600 Megawatt in energie rinnovabili per i suoi data center
SONY DSC

La più grande acquisizione di energie rinnovabili per l’azienda di Mountain View ad oggi: Google ha annunciato 18 accordi tra Stati Uniti, Cile e Europa, per un totale di oltre 1.600 megawatt di potenza e 2 miliardi di dollari di investimenti. In totale, dalle energie rinnovabili acquisite nel corso degli anni, Google utilizza circa 5.500 megawatt per il suo fabbisogno energetico.

Google acquista 1600 Megawatt in energie rinnovabili per i suoi data center 1

In data odierna, 20 Settembre, Google svelerà i suoi piani per l’acquisizione di fonti di energia rinnovabili in Europa: Sundar Pichai, il CEO della compagnia, sarà presente ad un evento in Finlandia per annunciare di persona tutti i dettagli dell’accordo.

Negli Stati Uniti Google ha comprato 720 MW da fattorie solari sparse tra la Carolina del Nord e del Sud, oltre che in Texas. In Cile invece sono 125 MW, provenienti sia dal solare che dall’eolico, così da poter utilizzare energia pulita per la maggior parte della giornata nei suoi data center, facendo lavorare in tandem i due sistemi.

“Perchè spesso il vento soffia quando il sole non batte e viceversa, accoppiando questi  sistemi saremo in grado di provvedere al fabbisogno energetico del nostro data center Cileno con energia pulita per la maggior parte della giornata.“ – Sundar Pichai, Google CEO

Il focus di Google però sembra essere l’acquisizione di fattorie solari, grazie a pannelli solari di nuova generazione, meno costosi e più efficienti. Forse ci vorrà del tempo, ma in futuro Google potrebbe adottare pannelli solari da interno per i suoi centri di ricerca e data center ora che la tecnologia è in grado di alimentare i dispositivi dell’Internet delle Cose in modo efficiente.