Fujifilm GFX100

Il mondo delle fotocamere mirrorless sta acquisendo sempre più terreno nei confronti delle reflex tradizionali grazie alle innovazioni tecnologiche che chip elettronici e della voglia sempre più marcata di avere corpi macchina piccoli e leggeri. Seppur essere una mirrorless non vuol dire aver per forza un numero più elevato di Mpixel, la nuova Fujifilm GFX100 è una storia a se. La Fujifilm GFX100 infatti è una super mirrorless da 102 Mpixel in arrivo il 27 giugno al costo di 10.000 dollari.

Fujifilm GFX100 è una super mirrorless da 102 Mpixel in arrivo il 27 giugno 1

Oltre alla risoluzione pazzesca del sensore – la più alta di qualsiasi mirrorless o fotocamera mirrorless di medio formato – la Fujifilm GFX100 ha alcune specifiche davvero impressionanti. Il sensore è retroilluminato, così da poter alzare la sensibilità ISO e catturare immagini pulite anche in condizioni di scarsa illuminazione. Inoltre, Fujifilm ha detto che è la prima fotocamera di medio formato con autofocus a rilevamento di fase (PDAF) a copertura completa, con rilevamento del soggetto e rilevamento di volti e occhi. Grazie a questo sistema, scatterà con velocità fino al 210% superiori rispetto alla  GFX 50R dotata di AF a contrasto.

La Fujifilm GFX100 è dotata di stabilizzazione ottica integrata nel corpo che consente di aggiungere fino a 5,5 stop supplementari di riduzione dell’oscillazione.

In termini di registrazione video, supporta le riprese in 4K a 30 fps con capacità di registrazione a 10 bit 4:2: 2, un’altra novità assoluta per una fotocamera di medio formato. Ciò dovrebbe consentire una profondità di campo incredibilmente ridotta con Fujifilm che ha promesso “un’ampia riproducibilità cromatica e sensibilità ISO estremamente elevata, producendo video di alta qualità con trame dettagliate.”

In termini fotografici invece, il sensore da 102 Mpixel garantisce il supporto a scatti RAW a 16 bit, semplificando il disegno di ombre e luci. Tutti i soliti filtri di Fujifilm, come Velvia, Eterna Cinema e Monochrome sono disponibili. GFX100 ha anche una nuova funzione per migliorare i ritratti senza necessità di post-elaborazione.

Altre caratteristiche includono un display touch posteriore inclinabile a 5,6 milioni di punti EVF intercambiabili, due slot per schede UHS-II e slot per batterie doppie. L’otturatore sul piano focale presenta molle per ridurre lo shock dell’otturatore che, combinato con la stabilizzazione ottica, assicura una fermezza incredibile.

Come anticipato all’inizio, la Fujifilm GFX100 sarà disponibile a partire dal 27 giugno al prezzo di 10.000 dollari (solo corpo). Non abbiamo informazioni per il mercato italiano ma, a differenza di quanto credevamo in passato, è probabile che non si scenda sotto i 10.000 euro.