Cultura Tech

Fibra ottica FTTH, FTTB, FTTC, FWA e ADSL, arrivano ufficialmente i bollini

Una delle maggiori lamentele che l’AGCOM e molti utenti più esperti hanno fatto nei confronti degli operatori telefonici è quella legate alle promozioni in cui viene indicata una velocità di fibra ottica massima prima di scoprire che nella nostra abitazione ne arrivava una molto inferiore. In sostanza, stiamo parlando di FTTH e FTTC.

Realizzando ciò che aveva anticipato lo scorso febbraio, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha reso obbligatorio l’utilizzo di semplici bollini che stanno a indicare che tipo di infrastruttura viene fornita alle nostre case relativamente all’offerta pubblicizzata.

In particolare, relativamente alla fibra ottica troviamo:

  • Sigla F “fibra” (colore verde). Le infrastrutture basate su fibra ottica fino all’unità immobiliare o all’edificio dell’abbonato (casi FTTB e FTTH).
  • Sigla FR “fibra mista rame” o “fibra mista radio” (colore giallo). Architetture in cui la fibra ottica viene usata solo fino a nodi intermedi (casi FTTC e FWA).
  • Sigla R “fibra rame” o “fibra radio” (colore rosso). Configurazioni di rete che non prevedono l’utilizzo della fibra ottica nella rete d’accesso e/o che comunque non abilitano l’utilizzo di servizi a banda ultralarga (connettività ADSL, HiperLAN e similari).

La parola “fibra” potrà essere utilizzata nelle offerte solo quando ci si riferisce a tecnologie FTTH o FTTB. L’utilizzo dei nuovi simboli approvati dall’Autorità viene avviato, in via sperimentale, per un periodo compreso tra l’entrata in vigore del provvedimento fino al 31 dicembre 2018.

FTTH, FTTB e FTTC

fibra_FTTH_FTTB_FTTC_AGCOM

Per chi non lo sapesse, FTTH ((Fiber-to-the-Home) significa che la fibra ottica parte dalla centrale e arriva a casa nostra, senza alcuna interruzione o tratto in rame; FTTB ((Fiber-to-the-Basement) invece vuol dire che la fibra ottica parte dalla centrale e, seppur senza tratti in rame, non arriva al nostro appartamento ma si ferma all’entrata; FTTC (Fiber-to-the-Cabinet) infine significa che il collegamento parte in fibra ottica dalla centrale ma si interrompe al cabinet più vicino a casa nostra, dove prosegue con il cavo in rame.

Fonte: Ilsoftware

Comments

TuttoTech, il tuo nuovo punto di riferimento per la tecnologia

2018 © TuttoTech.net di Mikhael Costa - MK Media S.r.l. c.r. - P.Iva: 08123000963 Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

To Top