AMD svela la sua nuova line-up di processori e schede grafiche

Centinaia di persone si sono radunate al Mandalay Bay Convention Center, durante il CES 2020, per assistere alla conferenza di presentazione AMD, dove ha svelato i nuovi processori Ryzen serie 4000, oltre a Threadripper 3990X e una nuova line-up di schede grafiche.

Negli ultimi anni AMD ha stretto partnership con Sony per PlayStation 5, con Microsoft per Xbox, xCloud e i suoi Surface, con Google per il suo servizio di cloud gaming Stadia e Apple, con il suo ultimo Mac Pro, equipaggiato con il meglio che la tecnologia Radeon possa offrire per il comparto grafico.

Non c’è dubbio quindi che l’azienda stia vivendo un trend particolarmente positivo, e non ha alcuna intenzione di fermarsi, considerate anche le difficoltà che Intel ha dovuto affrontare lo scorso anno a causa di alcune problematiche legate alla produzione di chipset per le sue soluzioni desktop e mobile.

Vediamo nel dettaglio le novità di AMD, che dal palco del CES di Las Vegas ha presentato sia nuovi processori che schede grafiche .

AMD Ryzen 7 4800U e 4800H

La prima novità riguarda il mercato laptop, con target i dispositivi da gaming e per creativi: stiamo parlando del processore AMD Ryzen 7 4800U, che è dotato di 8 core con architettura hardware Zen 2, 16 threads, una velocità boost di 4.2GHz e 1.8GHz di frequenza base: il tutto con un TDP di soli 15W.

Le performance grafiche, grazie agli otto core Radeon, saranno superiori del 28% rispetto all’attuale generazione Intel Core i7, almeno secondo l’azienda. Sempre AMD dichiara prestazioni superiori del 90% nell’utilizzo multi-thread, e del 4% migliore in single-thread.

AMD svela la sua nuova line-up di processori e schede grafiche
Frank Azor di AMD, ex fondatore di Alienware, mostra uno dei nuovi portatili Zephyrus di Asus equipaggiati con chipset Ryzen 7 4800H

Se per gli ultrabook il Ryzen 7 4800U, con il suo TDP di 15W, rappresenta la soluzione ideale, per il segmento gaming e alte performance c’è un altro chipset: si tratta dell’AMD Ryzen 7 4800H. Come il fratello “minore”, sarà dotato di otto core, 16 thread, frequenze in boost di 4.2GHz e clock di base a 2.9GHz, il tutto con un TDP di 45W.

Più di 100 sistemi utilizzeranno la serie 4800U e 4800H entro la fine del 2020, ed i primi portatili che adotteranno queste soluzioni sono previsti per il primo quadrimestre di quest’anno, tra cui figurano prodotti come lo Yoga Slim 7 di Lenovo, il ROG Zephyrus G14/G15 di Asus e il G5 Special Edition di Dell.

Ryzen Threadripper 3990X

Per un processore speciale, ci vuole un presentatore d’eccezione: è lo stesso CEO di AMD, Lisa Su, a salire sul palco per presentare il mostro di potenza dell’azienda. Per la cifra di 3.990 dollari potete avere un processore con 64 cores, 288MB di memoria cache, 128 threads e che a pieno regime consuma 280 W di potenza. Il clock base è di 2.9GHz, mentre la frequenza in turbo sale a 4.3GHz: sarà disponibile globalmente a partire da febbraio.

AMD svela la sua nuova line-up di processori e schede grafiche
Il CEO di AMD, Lisa Su, con in mano il Ryzen Threadripper 3990X

AMD Radeon RX 5600 XT e 5600M

Infine, l’esperienza definitiva, secondo AMD, per il gaming a 1080P: stiamo parlando della scheda grafica AMD Radeon RX 5600 XT e della sua controparte per dispositivi mobili, la 5600M. Secondo l’azienda, è la soluzione migliore, per rapporto qualità/prezzo per giocare a frame elevati a 1080P, in tutti i giochi.

AMD svela la sua nuova line-up di processori e schede grafiche
Una scheda basata su Radeon RX 5600 XT di MSI

La Radeon RX 5600 XT sarà disponibile su scala globale il 21 gennaio, con un prezzo di vendita di 279 dollari. Nella prima metà dell’anno dovremmo vedere anche i primi portatili equipaggiati con la soluzione per dispositivi mobili, la Radeon 5600M.