Ouya console Android

Sette anni fa, Ouya stava per cambiare il volto del gaming. Sfortunatamente non è riuscito nel suo intento. Razer, la società che ha acquistato Ouya nel 2015, ha annunciato oggi che interromperà il supporto per la console di gioco (rinomata nel frattempo Forge TV). I proprietari di Ouya avranno tempo fino al 25 giugno per continuare a utilizzare il dispositivo. Dopodiché, Razer disattiverà gli account utente e chiuderà tutti gli elementi online del proprio servizio. I giocatori potranno giocare solo ai giochi scaricati direttamente sulla loro console.

La chiusura piuttosto inconsueta di Ouya non è ciò che i suoi sostenitori si aspettavano quando hanno finanziato il progetto nel 2012. Promettendo una console che fosse conveniente e facile da sviluppare, i creatori di Ouya riuscirono a generare un’enorme ondata di supporto. La console di gioco basata su Android ha raggiunto l’obiettivo su Kickstarter solo otto ore dopo essere stata pubblicata e alla fine è riuscita a raccogliere 8,5 milioni di dollari, rendendolo uno dei progetti di Kickstarter più supportati di sempre.

Al di là della qualità e del supporto concesso a Forge TV nel corso degli anni, Razer si è accorta che la predominanza delle console è difficile da battere e, cosa ancora più importante, Ouya non è per niente pronta a competere con i servizi di game streaming che sono disponibili oggi sul mercato (e quelli in fase di lancio).