ea play 2020

Si è svolto la scorsa notte l’EA Play 2020, evento online in cui Electronic Arts ha presentato i videogiochi in lavorazione che, con ogni probabilità, ci terranno compagnia fino e forse anche oltre il lancio della nuova generazione di console. Tanti i trailer mostrati durante questo EA Play 2020, ma andiamo a vederli con ordine.

Apex Legends

Ad aprire la conferenza di Electronic Arts è la sua IP di maggior successo: stiamo parlando ovviamente di Apex Legends. In occasione di questo EA Play 2020 si è parlato della quinta stagione del celebre battle royale, chiamata “Fortune’s Favore”, che avrà inizio il 23 giugno, quando sarà reso disponibile l’evento correlato “Lost Treasure”. Tante le novità che questa stagione porta con sé, a partire da nuovi elementi estetici per i personaggi fino ad arrivare a modifiche vere e proprie a elementi di gameplay consolidati, come l’impossibilità di fare respawn alle postazioni fisse, strategia a cui eravamo abituati, in favore di un oggetto che permette respawn liberi in ogni luogo della mappa di gioco.

Degno di nota anche il ritorno della modalità “Armed and Dangerous Evolved” e la conferma di una versione del gioco per Nintendo Switch, in arrivo in autunno.

Subito dopo Apex Legends EA ha confermato una serie di giochi in arrivo su Steam, tra cui spiccano The Sims 4, Titan Fall 2 e Need for Speed: Most Wanted.

Dopo questa lunga introduzione EA Play 2020 è entrato nel vivo con l’annuncio degli EA Originals, ovvero i giochi indipendenti di Electronic Arts.

It Takes Two

Ad aprire le danze in questa parte della conferenza è l’annuncio di It Takes Two, sviluppato da Hazelight, responsabile di Brothers e A Way Out. Il titolo sembra recuperare la componente cooperativa delle prime due avventure dello studio e narra le vicende di una ragazza che, per superare il dolore del divorzio dei suoi genitori, crea due personaggi di fantasia attraverso i quali fuggire dalla realtà. Il titolo si configura come un platform cooperativo molto sopra le righe in uscita nel 2021.

Lost in random

A seguire Zoink ci mostra Lost in random, videogioco di cui non sappiamo molto oltre al trailer presentato durante la conferenza. Dal filmato risulta evidente che ci troviamo davanti a un gioco d’azione in terza persona dove la protagonista Eve vive un’avventura insieme al dado animato Dicy, in un mondo dove tutto è governato dalla casualità. Il gameplay basato sul lancio dei dadi e il particolarissimo stile fanno ben sperare sul futuro di questa IP di cui avremo notizie più dettagliate il prossimo anno.

Rocket Arena

Il prossimo titolo protagonista dell’EA Play 2020 è Rocket Arena, sviluppato da Final Strike Games. L’esperienza di Rocket Arena si configura come quella di uno sparatutto in terza persona, pensato per essere giocato in partite 3 contro 3, in cui l’unica arma disponibile sono i razzi. Il gioco uscirà il 14 luglio per PC, PS4 e Xbox One e conterà 10 personaggi giocabili, ognuno completamente personalizzabile e con uno stile di combattimento unico.

Star Wars Squadrons

Ed eccoci al gameplay di Star Wars Squadrons, videogioco attesissimo dai fan della saga cinematografica, che vedrà i giocatori cimentarsi in battaglie spaziali 5 vs 5 tra Impero e Ribelli.

Ambientato dopo gli eventi de “Il ritorno dello Jedi”, il titolo fa del multiplayer il fulcro della sua esperienza ludica ed è previsto in uscita il 2 ottobre 2020 per PC, PS4 e Xbox One con funzionalità di crossplay.

FIFA 21

Il 9 ottobre sbarcherà su tutte le piattaforme FIFA 21, di cui è prevista anche una versione dedicata per PS5 e Xbox Series X. Qualora si possedesse la versione Ps4 o Xbox One sarà possibile fare l’upgrade gratuito alle console di nuova generazione e saranno anche importabili i progressi di Volta e FIFA Ultimate Team.

Uno sguardo al futuro

In chiusura dell’EA Play 2020 la compagnia ha mostrato un video volto a confermare che i giochi in sviluppo per la next-gen sfrutteranno la potenza delle nuove console per implementare grafica di alto livello, distruttibilità ambientale migliore rispetto al passato e, soprattutto, caricamenti molto veloci. Il video mostra alcuni render interessanti provenienti dal nuovo Need For Speed e dal prossimo Battlefield, entrambi attualmente in sviluppo, e un’ambientazione demoniaca riconducibile a Dragon Age 4. Purtroppo però non ci sono ancora notizie certe riguardo questi titoli.

E questo era tutto sull’EA Play 2020, una conferenza sicuramente ricca di titoli attesi ma anche meno noti, la speranza è che presto vengano rilasciate ulteriori notizie riguardo i prodotti in sviluppo per le console next-gen.

Potrebbe interessarti: Tante offerte su console e videogiochi in attesa della next-gen