Ogni anno, come un orologio svizzero, si ripete la grande sfida tra gli stadi virtuali dei nostri schermi: FIFA 20 vs PES 2020 è un appuntamento irrinunciabile, e i fan di entrambi i videogiochi non aspettano altro che potersi sedere e sfidarsi a colpi di pallone sui terreni virtuali di questi due titoli.

Ogni anno entrambi i giochi introducono migliorie sia sul piano tecnico che su quello del gameplay: ecco perché abbiamo voluto stilare una lista delle 15 cose da sapere prima di acquistare i titoli. Cercheremo di mostrarvi quali sono i punti di forza di ogni titolo, con i punti da tenere d’occhio per poter consapevolmente scegliere quale sia il miglior gioco di calcio adatto alle vostre esigenze. Senza indugi quindi scopriamo le sorprese che ci riservano FIFA 20 e PES 2020 quest’anno!

FIFA 20: modalità VOLTA

La modalità Il Viaggio ha dato il suo addio alle scene con FIFA 19, ma quest’anno c’è un’altra novità interessante: VOLTA è una modalità che si focalizza sul calcio da strada. Potremo giocare con la nostra squadra in diciassette arene differenti in tornei 3v3, 4v4, 5v5 o da giocatori professionisti. Potremo creare i nostri giocatori e personalizzare il loro sesso, i vestiti, le scarpe, gli accessori, i tatuaggi e molto altro, così che potremo sentirli davvero nostri. Sempre all’interno della modalità VOLTA ci sarà una modalità storia, simile a Il Viaggio, dove seguiremo un unico giocatore.

FIFA 20: Modalità Carriera e nuove interazioni

Con FIFA 20 nella modalità carriera potremo interagire con la stampa ed i nostri giocatori. Ci saranno delle conferenze pre/post-partita con una rappresentazione più dinamica in cui i giornalisti potranno fare delle domande sul risultato del match, le statistiche di fine partita, sui vostri avversarsi e molto altro. Con un sistema simile alle app di messaggistica potrete anche colloquiare con i vostri giocatori di persona, come nei FIFA precedenti, ma ora ci saranno molte più opzioni a disposizione. A seconda di come affronterete stampa e giocatori, e di come li gestirete, il vostro rating come manager migliorerà o peggiorerà, così come il morale del vostro club.

Per la prima volta potrete creare un manager donna, e potrete personalizzarlo a vostro piacimento: sarete in grado di scegliere i vestiti e gli accessori da indossare in ogni momento durante la Modalità Carriera.

FIFA 20: MIRA e PUNIZIONI

I giocatori avranno un bersaglio sullo schermo quando dovranno battere punizioni o penalità, per poter mirare con maggiore precisione. Inoltre potremo dare nuovi effetti al pallone durante le punizioni.

FIFA 20: FISICA DEL PALLONE

Quest’anno verrà implementato il Ball Motion System, un nuovo sistema che renderà più realistici i movimenti fisici del pallone: sobbalzi, respinte, rotazioni dovrebbero essere molto più reali, in teoria, consentendo di immedesimarsi nell’azione di gioco e reagire di conseguenza.

FIFA 20: nuove modalità ULTIMATE TEAM ed icone

Due nuove modalità verranno aggiunte ad ULTIMATE TEAM: la prima si chiama King of the Hill, e vedrà i giocatori impegnanti in una lotta per il possesso di palla in una determinata zona del campo. Più tempo si resiste all’interno dell’area, più il prossimo gol varrà punti preziosi. La seconda modalità si chiama Mystery Ball: ad ogni match una statistica a caso verrà incrementata come Passaggio, Tiro, Dribbling, Velocità o tutte insieme.

Infine, FIFA 20 avrà 15 nuove icone per la modaltà ULTIMATE TEAM: tra queste ci saranno quelle di Ronald Koeman, Zinedine Zidane, Andrea Pirlo, Didier Drogba, Ian Wright e Carlos Alberto.

FIFA 20: anche su NINTENDO SWITCH (quasi)

C’è una versione per Nintendo Switch di FIFA 20, ma probabilmente nessuno lo sa. Questo perchè, come gli altri anni, la versione disponibile per la console portatile è fortemente castrata. Quest’anno sarà disponibile solo una Legacy Edition: stesso gioco e motore dello scorso anno ma con tutti gli update sui team, le squadre e le licenze. Solo per chi proprio non può fare a meno di FIFA anche in mobilità.

PES 2020: corsa al gaming ONLINE

Konami ha deciso di impegnarsi seriamente con PES quest’anno, già dal nome: il titolo completo è eFootball Pro Evolution Soccer 2020, e fa già capire come si spinga in direzione degli esports grazie alla PESLeague e ai tornei eFootball Pro.

PES 2020: LICENZE

Solitamente PES è inferiore a FIFA per quanto riguarda le licenze. Ci sono quelle complete delle maggiori squadre, come Barcelona, Manchester United, Bayern Monaco, Arsenal e altro, complete delle scansioni di tutti i giocatori e dei relativi stadi.

L’unica licenza esclusiva che ha PES 2020 è quella relativa alla Juventus: in FIFA infatti si chiamerà Piemonte Calcio, e non avrà ne lo scudetto ne il suo stadio. Uno smacco per i fan della squadra di calcio che acquisteranno FIFA 20.

PES 2020: MODALITÀ MATCHDAY

Una nuova modalità online: ogni settimana Konami sceglierà due squadre o un incontro derby, e i giocatori potranno schierarsi con una delle due squadre. Ogni azione compiuta in partita contribuirà ai punti totali raccolti dal team per cui ci si è schierati. Alla fine della settimana, il gioco individuerà i migliori giocatori per entrambi gli schieramenti, e verranno scelti due rappresentanti che si sfideranno nella Gran Finale. Questo evento verrà trasmesso in livestream ed integrato nella modalità Matchday, così che tutti i giocatori connessi potranno guardare la partita.

PES 2020: MASTER LEAGUE

Un altro aspetto in cui PES 2020 è sempre stato un passo indietro a FIFA è la modalità MASTER LEAGUE, simile alla Modalità Carriera. Quest’anno fortunatamente l’azienda ha deciso di integrare alcuni decisivi miglioramenti, a partire da un nuovo sistema di dialogo con cui si potrà avere maggiore controllo sulle scelte e decisioni prese come manager. Ci sarà la possibilità di creare e personalizzare i loghi degli sponsor, modificare l’aspetto del nostro avatar/manager, o persino scegliere una delle leggende del calcio come manager, tra cui Zico e Diego Armando Maradona.

PES 2020: MIGLIORAMENTI

Se c’è una cosa in cui PES non è secondo a nessuno è nella realizzazione del gameplay. Per rimanere al top anche quest’anno Konami includerà migliorie alla fisica del pallone, agli interventi, al primo tocco, nuove abilità e mosse, nuove tecniche difensive, un nuovo metodo di calcolo per l’accuratezza durante le punizioni che tiene conto del contesto in cui si svolge e molto altro!

PES 2020: NUOVA UI

Konami sembra aver ascoltato le lamentele dei giocatori, che da anni si lamentano dell’interfaccia utente (UI) di PES. Quest’anno ci sarà un’interfaccia completamente rinnovata, con la speranza che sia molto migliore di quella vista finora.

Cosa pensate della sfida FIFA 20 vs PES 2020? Quale gioco comprerete, e perché? Fateci sapere nei commenti!