Windows 95

Da sistema operativo rivoluzionario che ha permesso a Microsoft di dominare l’ambito desktop per diversi anni a un software eseguibile su qualunque PC, anche di fascia bassa. Questa è la parabola di Windows 95 che, grazie al lavoro di sviluppo di Felix Rieseberg e alla compilazione mediante piattaforma Electron, ovvero tramite un browser Web, è stato reso disponibile per tutti (gratuitamente, visto che si tratta di un progetto open source) come un programma eseguibile. Tra l’altro, la stessa sorte è toccata a DOOM e Wolfenstein3D,

Parlando nello specifico di Windows 95, la nuova versione fa uso di un’immagine di sistema completamente rivista, che include anche Microsoft FrontPage, Netscape 2.0 e FrontPage Server. Grazie all’uso di Electron, Windows 95 2.0 è disponibile su tutte e tre le principali piattaforme (Windows, macOS, Linux).

Seppur sia presente ancora qualche bug legato allo sviluppo non propriamente completo, Windows 95 2.0 è perfettamente godibile e rappresenta un tuffo nel passato (non per i millenials) piacevole. Nel caso foste interessati a provare il progetto, è possibile scaricare il pacchetto di installazione sulla pagina GitHub di Rieseberg.

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare di dare un’occhiata a tutte le novità che la Patch Tuesday di febbraio 2019 ha portato sui vari sistemai operativi Windows 7, Windows 8.1 e Windows 10.